Contenuto sponsorizzato

Due scialpinisti si lanciano nell'impresa di "trasformare" la Paganella nell'Everest. Percorreranno in 14 ore 8849 metri

Yanez Borella ed Enzo Romeri percorreranno 8849 metri di dislivello in 14 ore con ai piedi gli sci d'alpinismo. L'impresa sportiva, chiamata "Everisting Paganella", avrà luogo sabato 13 febbraio. "Non vogliamo stabilire un record ma far conoscere le nostre montagne"

Di Chiara Crea - 12 febbraio 2021 - 18:35

TRENTO. “Questo progetto per noi è un’opportunità per metterci alla prova ma, soprattutto, per valorizzare e promuovere il luogo dove viviamo e ci alleniamo ogni giorno”. Queste le parole di Yanez Borella ed Enzo Romeri, atleti e sport ambassador di Dolomiti Paganella, che si sono posti un obiettivo non da poco: percorrere 8849 metri - esatta altezza dell'Everest - lungo i pendii e le piste di alcune delle più belle montagne trentine con gli sci d'alpinismo.

 

Alle prime luci dell'alba di sabato 13 febbraio partirà l'impresa sportiva - la cui durata complessiva sarà indicativamente di 14 ore - di "Everesting Paganella". L'iniziativa avverrà in collaborazione con l'area sciistica della Paganella, il cui scopo è da sempre curare e valorizzare il territorio - obiettivo che è stato portato avanti anche in questi mesi di pandemia, ma anche con il contributo dell’Apt Dolomiti Paganella, che coordinerà la parte logistica del progetto, come l’organizzazione dei rifugi.

 

“Per non farsi cogliere impreparata, l’area di Dolomiti Paganella non si è mai fermata in questi mesi - ha dichiarato il Destination Manager di Dolomiti Paganella Luca d’Angelo - abbiamo continuato a lavorare dietro le quinte nonostante gli impianti chiusi al pubblico per far sì che la zona e le piste siano agibili in sicurezza per questi eventi sportivi”.

 

Le piste dell'area sciistica, rimaste a disposizione per gli allenamenti della Nazionale Norvegese di sci e della squadra agonistica Paganella Ski Team, caratterizzeranno l'intero percorso di Yanez Borella e Enzo Romeri, i quali saranno sempre accompagnati da una motoslitta. Per garantire il rispetto delle norme igienico-sanitarie causa Covid, saranno inoltre predisposti impianti e rifugi, come afferma Luca d'Angelo. Borella e Romeri, entrambi impegnati nel settore alpinistico, si allenano insieme dal 2011 ed hanno attraversato nel 2020 la parte trentina del Sentiero della Pace, linea del fronte della Prima guerra mondiale, in soli 7 giorni.

 

Obiettivo principale di questa esperienza è, come hanno specificato i due atleti, mettere in risalto la bellezza del territorio trentino, facendo conoscere le sue montagne. “Non vogliamo stabilire un record, ma far conoscere le nostre montagne con il supporto di amici e realtà locali”. L’evento sportivo potrà essere seguito tramite la pagina Facebook Soul Silk e su Instagram di @PaganellaSki, dove i due atleti pubblicheranno stories e foto con i momenti salienti.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 13:03
Il vicepresidente della Provincia, Mario Tonina, ha risposto ad una interrogazione del consigliere Moranduzzo: "Patrimonio del Trentino ha [...]
Politica
29 novembre - 11:31
Le Camere di Commercio di Trento e Bolzano appoggiano la proposta dell'assessore al turismo che a molti era parsa quasi una boutade in un mondo che [...]
Cronaca
28 November - 18:25
L’amministrazione comunale intende presentare una proposta progettuale relativamente all’ambito tematico della "rigenerazione degli spazi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato