Contenuto sponsorizzato

Un’altra poiana ferita a morte da un bracconiere, la rabbia della Lipu: “Siamo stufi di questo stillicidio di animali protetti”

La poiana ferita è stata soppressa per via delle gravissime ferite riportate. È il secondo caso in pochi giorni che vede protagonisti alcuni bracconieri. La Lipu: “Proponiamo che nelle sezioni dove si sono registrati questi atti sconsiderati sia chiusa la caccia almeno per un periodo a scopo di deterrenza”

Di T.G. - 02 ottobre 2021 - 18:03

STORO. A distanza di pochi giorni dalla triste storia del rapace impallinato e gettato nei rifiuti a Tiarno di Sopra, al Centro Recupero Fauna selvatica di Trento è stata purtroppo consegnata un’altra poiana nelle stesse condizioni. La radiografia effettuata nella Clinica Veterinaria Animal Care ha evidenziato chiaramente la presenza di molti pallini. Le fucilate hanno procurato gravi ferite e una frattura incurabile e per l’animale, anche in questo caso, non c’è stato niente da fare.

 

La poiana era stata recuperata in difficoltà a Storo dalla stazione forestale di Borgo Chiese e consegnata alla Lipu. Impressionante vedere quante volte sia stata colpita di certo non in modo accidentale” affermano i volontari della Lipu sottolineando per l’ennesima volta quanto poco rispetto ci sia per la fauna selvatica e la natura.

 

“A colpire sono stati i soliti cacciatori che in questo periodo praticano la caccia agli uccelli e sparano a quello che capita. Finiamola di chiamarli bracconieri, il bracconiere nel 80% dei casi è un cacciatore o ex cacciatore che viene colto con le mani nel sacco”. Per l’associazione quella degli illeciti venatori è una vera e propria piaga sociale.

 

Come se non bastasse questi crimini nella maggior parte dei casi restano impunti, secondo la Lipu anche per via della scarsità di vigilanza dovuta al poco personale forestale, sotto organico, e alle ridicole sanzioni. Siamo stufi di questo stillicidio di animali protetti e proponiamo che nelle sezioni dove si sono registrati questi atti sconsiderati sia chiusa la caccia almeno per un periodo a scopo di deterrenza”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
16 ottobre - 06:01
Fausto Manzana (Confindustria Trento): "A seguito di una prima ricognizione non ci sono criticità. C'è qualcosa da migliorare ma il sistema [...]
Cronaca
15 ottobre - 19:56
Trovati 29 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 20 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui 3 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
15 ottobre - 20:44
L'allerta è scattata in località Santa Margherita a Castelnuovo. Un 35enne portato in elicottero all'ospedale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato