Contenuto sponsorizzato

Stava vegliando la madre morta travolta da un'auto: si chiama Umberto il cucciolo di muflone salvato dal Cras (VIDEO)

La storia è stata raccontata dal Cras di Treviso, che ha recuperato negli scorsi giorni il piccolo di muflone. Per la mamma non c'è stato purtroppo nulla da fare: “Il lavoro per cercare di riabilitarlo al meglio sarà duro, ma faremo il possibile per il piccolo”. Il cucciolo ora è al sicuro e poppa latte ogni 15 minuti

Di F.S. - 21 marzo 2022 - 10:44

TREVISO. É una storia tragica di morte ma anche di speranza quella raccontata dal Centro recupero animali selvatici di Treviso: negli scorsi giorni un piccolo di muflone è stato recuperato a bordo strada in zona pedemontana Trevigiana, in attesa che la madre, purtroppo investita, si rialzasse. Per il muflone adulto però non c'è stato nulla da fare mentre per il piccolo Umberto (questo il nome dato dagli operatori al cucciolo) “la sorte, anche se crudele, è stata più clemente”.

 

 

L'animale è stato infatti salvato e trasportato al Cras: “Appena arrivato al centro – scrive l'Ente – è stato sottoposto ad un'attenta visita veterinaria. Le innumerevoli zecche che aveva sul corpo sono state rimosse e sono state somministrate cure antibiotiche per via delle infezioni causate dai parassiti stessi”.

 

Purtroppo, dicono gli operatori del centro, Umberto presenta qualche problema di natura neurologica forse dovuto ad un impatto avvenuto al fianco della madre: “Proprio per questo – dicono gli operatori del Cras – il percorso di Umberto sarà lungo e difficile, duro sarà il lavoro per cercare di riabilitarlo al meglio, ma faremo il possibile per il piccolo ovino”.

 

Ora in ogni caso Umberto è al sicuro all'interno del Centro di recupero (si è trattato tra l'altro, fanno sapere i responsabili, della centesima specie entrata a far parte dei recuperi del Cras) dove poppa latte ogni 15 minuti: “Cercheremo quindi di fare a turno – dicono dal Cras – ma terremo tutti aggiornati”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 luglio - 19:47
Il presidente della Società meteorologica italiana a il Dolomiti: “Ci sarei potuto essere anche io lassù. Quel ghiacciaio, visto da fuori, non [...]
Cronaca
04 luglio - 20:40
Dal 2012 al 2020 è stato a capo del soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, Paolo Dani era un'espertissima guida alpina. L'addio dei colleghi: [...]
Cronaca
04 luglio - 17:50
Era una delle persone che si temeva potesse essere sotto la valanga causata dal seracco che è crollato ieri sulla Marmolada ma è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato