Contenuto sponsorizzato

Il Dna conferma, ad aggredire Metlicovec è stata KJ2 la stessa orsa che aveva aggredito Molinari a Cadine

Le analisi del Dna fatte dall'Istituto di San Michele confermano che è lei l'orsa che dieci giorni fa ha ferito il pensionato che camminava sopra i boschi di Terlago con il cane. Un'orsa particolarmente problematica come conferma il suo passato

Pubblicato il - 01 agosto 2017 - 16:11

TRENTO. Adesso è ufficiale: è stato KJ2 ad aggredire Angelo Metlicovec. La conferma è arrivata pochi minuti fa dai laboratori della Fondazione Mach di San Michele all'Adige. Gli esiti delle analisi condotte sui campioni prelevati in occasione dell'ultimo attacco, nella zona di Terlago, infatti, confermano che il DNA è riferibile all'orso che due anni fa aveva aggredito nel 2015 Vladimir Molinari, nei boschi di Cadine anche lui sorpreso dall'orsa a spasso per i boschi insieme al cane e, probabilmente, pochi giorni prima Marco Zadra a Zambana.

 

Insomma sarebbe ancora questa grossa orsa che due anni fa tenne in "scacco" i forestali della Pat che le diedero la caccia per settimane. Poi a ottobre 2015 la cattura sopra Cimone sulle pendici del monte Bondone, e il radiocollare che però era riuscita a toglierle durante l'inverno. 

 

Il tutto conferma, comunque, la particolare criticità comportamentale di cui l'esemplare si è reso protagonista in passato. E su di lei pende ancora l'"ordinanza" di cattura dell'epoca rafforzata dalle recenti analisi di laboratorio, che rendono coerente anche il secondo provvedimento adottato in linea con il primo dispositivo di pubblica sicurezza.
 

Continua nel frattempo il monitoraggio intensivo del territorio da parte dei forestali che, come noto, hanno collocato alcune trappole per la cattura dell'animale, passaggio obbligato per l'identificazione certa dell'esemplare che risulta sprovvisto di radiocollare

 

In una di queste trappole la notte scorsa è finito un esemplare femmina, adulta, del peso di circa 107 chilogrammi e in buone condizioni di salute. L'orsa è stata sedata e marcata con marche auricolari e radiocollare GPS-VHF.  Su di essa sono stati eseguiti i prelievi necessari all'analisi del DNA. Le analisi saranno pronte tra qualche giorno. Quindi, al suo risveglio, è stata rilasciata.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 12:36

Continua a correre il contagio da Coronavirus in Alto Adige. Sono 350 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore. Ancora pesante il bilancio dei decessi. Con gli ultimi 7 il numero di vittime in questa seconda fase sale a 730

26 febbraio - 10:41

E' polemica attorno alla scelta di un liceo di Thiene di dar vita a un "gruppo di confronto e scambio Lgbt". Dopo le richieste di una madre e blogger di bilanciare con "uno spazio su eterosessualità e famiglia tradizionale" è intervenuta anche l'assessora regionale all'Istruzione Elena Donazzan: "Inopportuno e forzato trattare un tema così delicato"

26 febbraio - 11:01

In Trentino Alto Adige la relazione della Dia fa riferimento a soggetti riconducibili alla criminalità mafiosa che mantengono un basso profilo al fine di sviluppare le proprie attività, principalmente incentrate sul reimpiego di capitali in attività lecite. L'’operatività di affiliati alla ‘ndrangheta è emersa in Trentino e in Alto Adige già a partire dagli anni ‘70

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato