Contenuto sponsorizzato

Le zanzare non diminuiscono e il Comune di Rovereto chiede una nuova disinfestazione

Una ditta specializzata sta effettuando un ciclo completo di trattamenti adulticidi in tutte le aree verdi di proprietà del comune. L'invito ai privati ad eliminare l'acqua stagnante

Pubblicato il - 23 agosto 2017 - 12:00

ROVERETO. Le zanzare non accennano a diminuire e il Comune di Rovereto corre ai ripari. Nell'ultimo periodo, infatti, le numerose segnalazioni di recrudescenza del fenomeno arrivate all'Ufficio Ambiente hanno portato il Comune di Rovereto a procedere con una nuova disinfestazione.

 

Questa settimana una ditta specializzata sta effettuando un ciclo completo di trattamenti adulticidi in tutte le aree verdi di proprietà del comune, come parchi giardini e aiuole.

La stessa prassi era stata fatta negli scorsi mesi di giugno e luglio, con numerosi trattamenti antilarvali in tutti i tombini stradali.

 

Il Comune ricorda che il problema del proliferare della zanzara tigre viene contrastato oltre che da una azione diretta da parte dell'amministrazione, anche da un importante azione di sensibilizzazione nei confronti dei privati a cui si consiglia vivamente di evitare ogni tipo di ristagno d'acqua, che causa il proliferare dell'infestazione di questo fastidioso insetto nelle abitazioni.

 

Attenzione quindi ai sottovasi e a tutti i recipienti aperti di raccolta acque, come periodicamente ricordano anche gli esperti della Fondazione Museo Civico di Rovereto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 16:07

Si sono concluse con il ritrovamento di una serie di oggetti, inviati ai Ris di Parma, le ricerche dei sommozzatori del Nucleo speciale dei carabinieri. Nel fiume Adige, però, nessuna traccia di Peter Neumair. Novità importanti emergono intanto dalle indagini

27 febbraio - 13:30

Ecco cosa dice la bozza del nuovo dpcm che sarà valido fino al 6 aprile. La zona rossa diventa più rossa con la chiusura anche di parrucchieri e barbieri quella bianca sempre più una realtà (dopo il caso della Sardegna) e prevede la riapertura praticamente di tutto (bar, ristoranti, cinema e teatri senza coprifuoco alle 22) eccetto fiere, congressi, discoteche e stadi. Resta il divieto di spostamento tra regioni ma novità per i musei

27 febbraio - 14:56

Mentre a livello nazionale dal 6 al 13 marzo sarà portata avanti questa importante iniziativa che si inserisce nella campagna più ampia ''Close the Gap – riduciamo le differenze'', e coinvolge le cooperative di consumatori, i soci, i dipendenti e i fornitori di prodotto a marchio, Coop Italia rilancia anche la petizione “Stop Tampon Tax – Il ciclo non è un lusso”. In Trentino la decisione se aderire o meno verrà presa lunedì

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato