Contenuto sponsorizzato

Andrea Pallaoro premiato ai Glaad Media Awards. Il regista sarà onorato da Trento con il sigillo della città

DAL BLOG
Di Alda Baglioni - 02 aprile 2024

Appassionata di arte e cinema con Chaplin nel cuore

Un fiume in piena Andrea Pallaoro. Il suo cinema stilisticamente innovativo ha fatto centro ai Glaad Awards 2024. “Monica“ ha vinto come “Miglior Film-Uscita Cinematografica Limitata”.

 

Alla premiazione il regista trentino, con accanto la sua icona, Trace Lysette, è visibilmente commosso e la ringrazia calorosamente, nominando anche molti protagonisti del cast.

 

Il film è stato presentato alla 79esima Mostra del Cinema di Venezia in concorso nel 2022.

 

Ha molto colpito l’interpretazione intima e complessa di Monica; non sono da meno Patrizia Clarkson, Adriana Barraza, Emily Browning e Joshua Close, un cast coinvolgente.

 

Il tema del film si è formato partendo malattia della mamma, ma anche dalle riflessioni sul passato e sull’abbandono; uno stile asciutto, raggiunto con un linguaggio cinematografico rigoroso. Anche Trento vuole esprimere la sua approvazione verso la ricerca stilistica di Andrea Pallaoro.

 

Il Comune di Trento, sua città natia, lo premia. Verrà assegnato al regista l’Antico sigillo della città, riconoscimento del capoluogo.

 

La motivazione sottoscritta anche dalla vice sindaca Elisabetta Bozzarelli e dal presidente del Trento Film Festival Mauro Leveghi ha questa motivazione: ”Per i meriti acquisiti come regista di rilievo internazionale tra i più originali del cinema italiano contemporaneo e per la particolarità del suo cinema volto ad esplorare la natura umana attraverso un linguaggio poetico, in cui la narrativa scaturisce dall’osservazione del mondo emotivo e psicologico dei personaggi; un cinema motivato principalmente da impulsi estetici, emotivi e percettivi che lasciano libero lo spettatore di vivere e comprendere individualmente le immagini e i personaggi e riflettere su temi come i rapporti umani e le relazioni familiari. Cittadino trentino e del mondo, le sue scelte autoriali (di Pallaoro) mandano un messaggio di pluralità, pazienza nelle relazioni e libertà". 

 

Andrea Pallaoro vive a Los Angeles. Ora sta sviluppando quattro soggetti cinematografici. Uno è basato su un’esperienza personale, un altro chiuderà la trilogia al femminile “Hanna” e l’ultimo “Monica”.

 

Gli altri due top secret. Un fiume in piena che non smette di essere apprezzato.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
19 aprile - 11:43
Dopo molte discussioni le forze in campo per le comunali del 26 maggio nella Città della quercia sembrano essersi definite, con la rottura della [...]
Società
19 aprile - 10:56
A Verona Vinitaly e i de-alcolati sono stati sotto i riflettori. E nei bicchieri. Tra scetticismo e altrettante scommesse. Il Trentino vanta [...]
altra montagna
18 aprile - 08:05
Il progetto del Cai studierà ghiaccio e neve del Karakorum, per capire così gli impatti dei cambiamenti climatici sulla regione e preparare una [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato