Contenuto sponsorizzato

Alberi schiantati dal maltempo, pronto il piano di intervento

Il prossimo 18 gennaio il gruppo di lavoro insediato dalla Giunta provinciale di Trento dopo il disastroso evento climatico del 29 ottobre 2018 che ha decimato parte del patrimonio boschivo trentino presenterà il piano degli interventi
Dal blog di Sergio Ferrari - 11 gennaio 2019 - 20:25

Il prossimo 18 gennaio il gruppo di lavoro insediato dalla Giunta provinciale di Trento dopo il disastroso evento climatico del 29 ottobre 2018 che ha decimato parte del patrimonio boschivo trentino presenterà il piano degli interventi ritenuti necessari.

 

Da fonte competente e autorizzata si apprende che il documento riguarderà i seguenti capitoli: ambiti territoriali di intervento, criteri di priorità, modalità e tempi di sgombero del legname dai boschi, infrastrutture forestali da ripristinare o allestire di nuovo.

 

E ancora indicazione di siti adatti ad ospitare temporaneamente il materiale legnoso allo scopo di renderlo vendibile a prezzi confacenti, attivazione di vivai per la produzione di materiale vegetale adatto per la risemina e/o per la sostituzione del soprassuolo mancante.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 05:01

Andrea Mazzarese, segretario regionale Sinappe, lancia l'allarme: "Gli agenti di polizia penitenziaria costretti a lavorare con l'illuminazione di un faretto che ci è stato lasciato provvisoriamente dai vigili del fuoco e in cinque sezioni manca anche la videosorveglianza"

21 gennaio - 12:57

Katia Rossato negli scorsi giorni ha fatto un post contro il Comune che ha detto no all'introduzione della pistola elettrica a Trento. Il Taser però diventa Teaser (una pubblicità, un trailer) per la consigliera che non legge e il marito (l'attivista Demattè) compie lo stesso errore mentre ieri attaccava il Dolomiti per una presunta fake news collezionando l'ennesima figuraccia

21 gennaio - 10:37

Il 43enne perito elettrotecnico, si occupava della gestione di centrali e di una diga. Appassionato di sport, suonava il trombone. Il ricordo dei compagni: ''Sconvolti, rimarrai nella nostra musica''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato