Contenuto sponsorizzato

Cimice asiatica, i parassitoidi allevati in laboratorio. La Fem si aspetta almeno 60 mila uova dagli agricoltori trentini

I ricercatori dispongo di alcune migliaia di esemplari che sono già in allevamento. Dalla gente trentina si attende la consegna di almeno 50-60 mila cimici adulte. Meglio se il numero sarà superato. Per questo il progetto è stato definito scalabile
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 12 febbraio 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Come saranno utilizzate le cimici asiatiche che i trentini invieranno alla Fondazione Mach prelevandole dai luoghi di rifugio invernali solitamente prossimi o posti all’interno di case di abitazione? Risponde Gianfranco Anfora del Centro ricerca e innovazione.

 

I ricercatori dispongo di alcune migliaia di esemplari che sono già in allevamento. Dalla gente trentina si attende la consegna di almeno 50-60 mila cimici adulte. Meglio se il numero sarà superato. Per questo il progetto è stato definito scalabile.

 

Le cimici saranno nutrite e poste in luogo protetto dove deporranno le uova: 4-6 ovature da ciascuna femmina. Un’ovatura è composta da 28 uova. Le singole uova potranno essere colpite dal parassitoide Trissolcus Japonicus.

 

Entro il mese di maggio i ricercatori potranno disporre di un numero molto elevato di parassitoidi da liberare in luogo aperto. Non nei frutteti o in mezzo ad altre coltivazioni, ma nei cosiddetti corridoi ecologici: siepi, bordure, cespugli, boschi dove si trovano cimici ma non si eseguono trattamenti con agrofarmaci. 

 

In una recente riunione nazionale i ricercatori del Trentino Alto-Adige insieme ai colleghi di altre regioni interessate hanno condiviso e sottoscritto un protocollo riguardante i criteri da adottare per l’individuazione dei siti nei quali rilasciare il parassitoide e i periodi più opportuni per il rilascio. Rimane come condizione la firma del decreto di autorizzazione a procedere.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato