Contenuto sponsorizzato

Coltivazioni di canapa, in Trentino 25 aziende per due varietà (legali)

Le varietà coltivate si chiamano Finola e Uso. La prima a taglia bassa, la seconda a taglia alta. La coltivazione di varietà di canapa incluse nel registro validato dalla Ue è consentita senza necessità di autorizzazione
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 01 giugno 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Sono circa 25 le aziende agricole trentine che quest’anno coltivano canapa per uso alimentare e cosmetico avvalendosi della consulenza di Flavio Kaisermann della Fondazione Mach. Altre operano indipendentemente.

 

Le varietà coltivate si chiamano Finola e Uso. La prima a taglia bassa, la seconda a taglia alta, ma che si può ridurre posticipando la semina. In questo modo si ottengono piante di altezza inferiore, tale da consentire il taglio con falciatrice meccanica.

 

L’esperto della Fondazione Mach conferma l’assoluta legalità della coltivazione purché si scelgano varietà incluse in un registro validato dall’Unione Europea. Il contenuto di canabinolo non supera lo 0,6%.

 

In base alla legge nazionale 2 dicembre 2016, n. 242 la coltivazione di varietà di canapa incluse nel predetto registro è consentita senza necessità di autorizzazione. Il coltivatore ha solo l’obbligo di conservare i cartellini della semente acquistata e le fatture rilasciate dal rivenditore.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 13:13

Gli esercizi pubblici sono in sofferenza per le limitazioni imposte per fronteggiare la curva del contagio da Covid. I presidenti Fabia Roman e Massimiliano Peterlana chiedono un cambio di passo, anche per quanto riguarda le vaccinazioni: "Puntare con maggior forza su una campagna a tappeto che permetta all’economia di normalizzarsi"

04 marzo - 16:16

L'esame prevede un colloquio orale, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato a ciascuna studentessa e a ciascuno studente dai Consigli di classe entro il prossimo 30 aprile         

04 marzo - 16:05

Dopo aver cercato di fermare la caduta di una compagna di escursione, altre due persone di una comitiva alpinistica sono finite in un canale, ruzzolando per un centinaio di metri. L'episodio è avvenuto nel Comune di Recoaro Terme, nel Vicentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato