Contenuto sponsorizzato

Fiori e piante ornamentali, il calo di vendite preoccupa il settore

Sono due i motivi principali che portano al calo di vendite di fiori e piante ornamentali: il cambio di generazione e l'umore della gente, sempre più insoddisfatta della situazione economica e del futuro
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 03 February 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Quali specie e varietà di fiori e di piante ornamentali coltivano i floricoltori trentini nei primi mesi dell’anno nuovo? Viole tricolori e primule sono già in coltivazione, dice Paolo Passerini floricoltore professionale di Brentonico.

 

Il lavoro si concentra sulle specie da mettere in vendita in marzo e aprile quali gerani, surfinie e diplovasia (di recente introduzione) e su quelle estive da appartamento, giardino e ornamentali per ambiente domestico ed urbano.

 

Purtroppo, dice Passerini, a preoccupare è il calo degli acquisti dovuti a due motivi: il cambio di generazione e l’umore della gente insoddisfatta e malcontenta della situazione economica attuale e dell’immediato futuro.

 

I giovani non acquistano fiori. Ad innescare un processo di ritorno all’amore per i fiori e le piante da ornamento o da orto potrà servire l’attività educativa che si sta portando avanti in alcune scuole. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 January - 19:51

Sono 250 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 37 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 2 decessi, ma si aggiungono le 30 vittime in Rsa. Sono 47 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

24 January - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 January - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato