Contenuto sponsorizzato

Il Gruppo Mezzacorona pensa al biologico per i 1.000 ettari di terreni in Sicilia

Su una superficie di 200 ettari egualmente ripartiti tra le due proprietà di Ragusa e Agrigento gli agronomi del gruppo trentino stanno già sperimentando il biologico. A giugno la decisione se estenderlo a tutti i possedimenti
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 19 May 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Gli agronomi del Gruppo Mezzacorona coordinato da Mauro Varner sono impegnati da qualche anno nell’avvicinamento al metodo biologico delle due aziende viticole siciliane che insieme coprono circa 1.000 ettari (tra Sambuca ad Agrigento e Acate a Ragusa). Su una superficie di 200 ettari egualmente ripartiti tra le due proprietà stanno sperimentando il metodo biologico raccogliendo dati sui risultati tecnici, agronomici ed economici.

 

Nel mese di giugno valuteranno il quadro complessivo ottenuto e decideranno insieme alla dirigenza del Gruppo se estendere o meno il modello biologico a tutta la proprietà.

 

Per ottenere la certificazione biologica dei vini prodotti il metodo biologico dovrà essere applicato per tre anni consecutivi, che in base alla normativa europea costituiscono il cosiddetto periodo di conversione. 

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 ottobre - 16:06
Sono stati analizzati 11.610 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 40 positivi e 0 decessi. Ci sono 12 persone in ospedale, di [...]
Cronaca
21 ottobre - 16:24
L'allarme era scattato martedì sera a Lizzana dove una decina di ragazzi si erano messi a danneggiare l’arredo dell’area verde del Parco [...]
Cronaca
21 ottobre - 12:34
Gli Stati dell'Est sono quelli con minor copertura vaccinale e si ritrovano esattamente nella situazione di un anno fa in Europa. In Romania [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato