Contenuto sponsorizzato

Il lago di Tovel potrebbe ritornare rosso, l'alga c'è ancora ma si trova nella fase di ciste

L’operazione della Fondazione Mach si ripete da anni secondo un programma europeo che controlla l’effetto del cambiamento climatico sulla biodiversità presente in alcuni laghi situati ad alta quota. La superficie del lago a febbraio era coperta da uno strato di ghiaccio di 40 centimetri
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 18 marzo 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il 4 febbraio 2020 gli idrobiologi della Fondazione Mach coordinati da Giovanna Flaim hanno eseguito il consueto controllo mensile nell’acqua del lago di Tovel.

 

L’operazione si ripete da anni secondo un programma europeo che controlla l’effetto del cambiamento climatico sulla biodiversità presente in alcuni laghi situati ad alta quota.

 

La superficie del lago era coperta da uno strato di ghiaccio di 40 centimetri.

 

Da un foro praticato in superficie sono stati rilevati i parametri fisici previsti dal protocollo e sono stati raccolti campioni di materiale da sottoporre ad analisi di laboratorio.

 

L’alga denominata Tovellia che è ancora in grado di provocare l’arrossamento dell’acqua se si verificassero determinate condizioni estreme si trova attualmente nella fase di ciste.

 

La vita riprenderà quando si verificheranno condizioni di temperatura e di luce sufficienti.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato