Contenuto sponsorizzato

Il tecnologo Chistè va in pensione dopo una vita dedicata all'orticoltura biologica

Determinante è stato l’apporto anche al progressivo cambiamento dell’elenco di ortaggi coltivati in valle. Dai 100.000 quintali di cavoli, carote e patate degli anni ’70 agli attuali 20.000 quintali rappresentati da specie qualitativamente più pregiate e corrispondenti alle richieste di mercato. Nelle Giudicarie Esteriori Gabriele Chistè ha fatto ripartire la pataticoltura sostituendo le varietà tradizionali con altre di più recente introduzione
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 15 dicembre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il 28 novembre 2019 ha lasciato il servizio per pensionamento il perito agrario Gabriele Chistè, tecnologo della Fondazione Mach che dai primi anni ’80 ha svolto attività di consulente tecnico per l’orticoltura e la pataticoltura sull’intero territorio trentino, ma in particolare in Val di Gresta e nelle Giudicarie Esteriori.

 

A metà degli anni ’80 Chistè ha contribuito personalmente ad introdurre in Val di Gresta la coltivazione biologica di ortaggi.

 

Determinante è stato l’apporto anche al progressivo cambiamento dell’elenco di ortaggi coltivati in valle. Dai 100.000 quintali di cavoli, carote e patate degli anni ’70 agli attuali 20.000 quintali rappresentati da specie qualitativamente più pregiate e corrispondenti alle richieste di mercato.

 

In occasione di una recente assemblea di bilancio il cda del Consorzio Val di Gresta gli ha consegnato una targa di riconoscimento per l’attività svolta.

 

Nelle Giudicarie Esteriori Gabriele Chistè ha fatto ripartire la pataticoltura sostituendo le varietà tradizionali con altre di più recente introduzione, collaborando attivamente con gli amministratori della Copag.

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 ottobre - 18:02
E' successo sotto la cima del monte Bedolè, sopra l'abitato di Fiera di Primiero: il boscaiolo è rimasto ferito ad un arto inferiore mentre stava [...]
Cronaca
18 ottobre - 15:44
Sono stati analizzati 4.699 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 20 positivi e 0 decessi. Ci sono 18 persone in ospedale, di cui [...]
Cronaca
18 ottobre - 17:28
I colleghi del 32enne originario del Gambia avevano aiutato a spostare la pianta che aveva travolto il giovane, che viveva a Pieve di Cadore ed era [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato