Contenuto sponsorizzato

Il Trentino a tutto legno

L’11 novembre 1968, 49 anni fa, è stata inaugurata la sede dell’Istituto del Legno, sezione staccata a S. Michele all'Adige del Centro Nazionale delle Ricerche. Bruno Kessler era infatti convinto che l’Istituto del Legno avrebbe rappresentato una forza propulsiva per il territorio
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 10 dicembre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

L’11 novembre 1968, 49 anni fa, è stata inaugurata la sede dell’Istituto del Legno, sezione staccata a S. Michele all'Adige del Centro Nazionale delle Ricerche (CNR).

 

Bruno Kessler che al tempo era presidente della Provincia di Trento e dell’Istituto Agrario di S. Michele era infatti convinto e insieme a lui gli estensori del primo Piano Urbanistico che l’Istituto del Legno avrebbe rappresentato una forza propulsiva per la valorizzazione del patrimonio forestale del Trentino.

 

Per questo la Provincia mise a disposizione terreni e capitale.

 

Il crescente utilizzo del legname nell’edilizia civile e rurale, le case in legno e il modello di pre-fabbricato resistente ai terremoti testimoniano l’efficace apporto dell’Istituto del legno che dalla metà degli anni ’90 è stato inserito con legge dello Stato in un nuovo ente denominato CNR Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree.

 

L’attività si è di molto ampliata verso l’arboricoltura e la genetica vegetale, pur mantenendo gli ambiti di ricerca del passato. In sigla si chiama IVALSA e sottende oltre al centro di ricerca di S. Michele altre tre sedi allocate a Sesto Fiorentino, Follonica e Catania.

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 05:01

I sindacati Cgil, Cisl e Uil: "Chi chiedeva trasparenza e azioni concrete per contenere il contagio veniva accusato, mentre in realtà voleva solo preservare il territorio. Com'è che diceva il presidente Maurizio Fugatti? 'E poi si tira la riga e si vede il risultato'. Eccolo purtroppo". Zanella (Futura): "Giudizio impietoso. E non interessa del personale al collasso, mica c'è lui a riorganizzare e farsi turni massacranti"

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato