Contenuto sponsorizzato

Impianto irriguo per vigneto e castagne a Castione, potrebbe entrare in funzione già nel 2020

L’idea era partita da Fulvio Viesi quando era assessore all’agricoltura del Comune di Brentonico. Il progetto è stato ripreso successivamente dal Consorzio di miglioramento fondiario di Castione affrontando una spesa di 3 milioni di euro coperta all’80% da contributi dell’Unione europea e della Provincia di Trento
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 07 dicembre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Sta andando in porto nella zona di Castione il progetto di un impianto di irrigazione su una superficie di 50 ettari coltivati a vigneto con una quota di castagneto da frutto.

 

L’idea era partita da Fulvio Viesi quando era assessore all’agricoltura del Comune di Brentonico.

 

Il progetto è stato ripreso successivamente dal Consorzio di miglioramento fondiario di Castione affrontando una spesa di 3 milioni di euro coperta all’80% da contributi dell’Unione europea e della Provincia di Trento.

 

Rimangono a carico degli utenti 600 mila euro che corrispondono ad una spesa di 1,5 euro a metro quadrato.

 

L’acqua è attinta da una sorgente dismessa situata a monte della zona da irrigare ed è convogliata in un vascone della capacità di 10.000 metri cubi.

 

E’ in fase di allestimento la condotta principale. L’impianto potrebbe entrare in funzione già nel corso del 2020.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

13 luglio - 08:41

Sul posto si sono portati i carabinieri e i soccorsi sanitari che non hanno potuto far altro che constatare la morte 

13 luglio - 08:07

Molto conosciuta e di rara sensibilità, Ierma è riuscita a spiegare la sua malattia ai bambini attraverso un libro "La Pazienza dei sassi". Tanti i messaggi di ricordo e di condoglianze: "Una persona speciale''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato