Contenuto sponsorizzato

Piogge acide, "così muore il bosco": ma in Trentino i controlli rassicurano

Uscito in Germania negli anni '80 un libro lanciava l'allarme sui fumi emessi dalle industrie contenenti acido solforico e nitrico. Il Servizio forestale del Trentino, però, ha monitorato i boschi con esiti positivi
Dal blog di Sergio Ferrari - 21 gennaio 2018 - 19:13

“So stirbt der Wald” ( “Così muore il bosco”) è il titolo di un libro pubblicato in Germania nel 1983 dedicato ai danni provocati alle foreste dalle piogge acide, cioè dai fumi emessi dalle industrie contenenti acido solforico e nitrico che la pioggia e la neve facevano ricadere sulle chiome degli alberi, sul terreno e su corsi d’acqua.

 

Con conseguenze disastrose per il patrimonio boschivo e la biodiversità. I Servizi forestali del Trentino avviarono un piano di monitoraggio per verificare se il fenomeno interessava anche i boschi del Trentino. L’esito fu rassicurante, ma l’allarme ha avuto come conseguenza l’avvio di una serie di controlli sistematici dapprima concentrati su due zone circoscritte (Pomarolo e Passo di Lavazè) e successivamente esteso all’intero territorio forestale del Trentino.

 

I controlli riguardano tutte le avversità e relativi sintomi rilevabili a vista, impegnando il personale forestale della Provincia di Trento.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 13:11

Parliamo di errore perché non potrebbe essere altrimenti. Il presidente della Pat ha pronunciato queste parole questa mattina in consiglio provinciale illustrando l'assestamento di bilancio 2019-2021 ed è la frase è anche nel documento. ''Un miracolo che può riuscire solo all'assessore alla conosc(i)enza Bisesti'', commenta l'ex assessora Sara Ferrari. In realtà, si immagina, volessero scrivere Alta formazione professionale (e non università) 

22 luglio - 18:36
E' successo intorno alle 13.30 lungo la strada statale 421 tra Tavodo e San Lorenzo Dorsino. L'uomo stava scendendo, quando ha perso il controllo della bici in curva e la corsa è finita contro un muro a bordo carreggiata
22 luglio - 12:08

Lo slogan è: "Ali per volare, radici per amare". La nuova associazione ha come obiettivo quello di ascoltare e aiutare le persone che stanno vivendo una situazione di disagio ma anche attività di sensibilizzazione, approfondimento e valorizzazione. Già in cantiere il primo “Festival Amohabia: il festival della donna indipendente”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato