Contenuto sponsorizzato

Troppo caldo e le piante di Natale restano senza bacche

Purtroppo il caldo eccessivo che ha caratterizzato la stagione in almeno 4 periodi ha causato la caduta anticipata di molte bacche sulle tre specie selvatiche e coltivate
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 29 settembre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Anche quest’anno, a partire dalla metà di dicembre Sergio Baroni, re del vischio di Rovereto, sarà presente per la 52° volta al solito punto vendita di piante beneauguranti situato all’incrocio di corso Rosmini con una via laterale.

 

L’infaticabile raccoglitore e coltivatore di vischio, agrifoglio e pungitopo ha iniziato per tempo la selezione del materiale da mettere in vendita.

 

Purtroppo il caldo eccessivo che ha caratterizzato la stagione in almeno 4 periodi ha causato la caduta anticipata di molte bacche sulle tre specie selvatiche e coltivate.

 

Le bacche sono l’elemento decorativo necessario per il ruolo di addobbo tradizionale.

 

La caduta delle bacche, dice Baroni, si è verificata nonostante ripetute innaffiature eseguite non solo nel giardino-laboratorio di Lizzanella, ma anche nei boschi tradizionali luoghi di prelievo.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 agosto - 16:26

La Provincia di Bolzano ha annunciato un provvedimento per inasprire i controlli e le regole contro la diffusione del virus nei settori gastronomico, ricettivo e commerciale. E' prevista per giovedì la seduta straordinaria in cui si formalizzerà questa linea dopo i dati preoccupanti sulla ripresa dei contagi sul territorio provinciale. E se a Merano il Comune tappezza la città di cartelli che invitano all'attenzione, sul lago di Braies si impone l'obbligo di mascherina

11 agosto - 18:41

Sono migliaia già le persone che hanno deciso di sottoscrivere la petizione online. Per la senatrice trentina è fondamentale "seguire la scienza". "E' importante - spiega - agire non solo per salvare noi stessi, ma anche per proteggere gli altri”

11 agosto - 15:52

Agire sostiene Carli per la corsa alla carica di primo cittadino del capoluogo e schiera una lista di volti nuovi affiancati a qualche politico più conosciuto. Tra questi anche l'ex consigliera provinciale del Patt

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato