Contenuto sponsorizzato

Capodanno a Trento, in piazza Duomo musica anni '70 e '80. Vietato l'acquisto di bottiglie in vetro da asporto nei bar

In arrivo l'ordinanza comunale che viene ai bar di servire nei plateatici bevande con bottiglie o bicchieri in vetro (anche da asporto). Massima attenzione alla sicurezza  

Di gf - 20 dicembre 2017 - 12:33

TRENTO. Un Capodanno all'insegna della musica anni Settanta – Ottanta per la città di Trento che darà il benvenuto al 2018 con la "Divina Band".

 

L'evento musicale avrà inizio alle 23 ma già a partire dalle 19 saranno moltissime le azioni messe in campo per garantire la sicurezza sulla piazza centrale della città. Come già per il mercatino di Natale, infatti, per la festa di Capodanno è stato istituito un tavolo di coordinamento con la Questura e la polizia locale.

 

“L'affluenza in piazza negli anni scorsi è stata di 5-6 mila persone – ha spiegato l'assessore Roberto Stanchina – e il nostro obiettivo è sempre quello di fare le cose per bene. Anche quest'anno c'è stato l'impegno da parte di tutti per creare una serata all'insegna del divertimento senza però dimenticare che dopo i fatti di cronaca che sono successi a Torino il mondo è completamente cambiato e sono arrivate nuove sfide”.

 

L'appuntamento, come già detto, sarà in piazza Duomo a partire dalle ore 23, con la Divina Band che proporrà uno spettacolo coinvolgente, in cui costumi e coreografie faranno da sfondo a famosissime hit italiane e internazionali degli anni Settanta e Ottanta. Interpretazioni in rigoroso stile vintage di indimenticabili artisti quali Madonna, Village People e Bee Gees.

 

“I componenti di questa band – ha spiegato Alessandro Raffaelli di Radio Italia Anni 60 – sono assieme da circa vent'anni e il concerto che verrà proposto a Trento si suddividerà in due fasi: la prima fino a qualche minuto prima della mezzanotte per poi lasciare spazio al tradizionale conto alla rovescia. Dopodiché il concerto proseguirà. Ci saranno diversi cambi d'abito e effetti speciali”.

 

L'evento in piazza Duomo proseguirà fino alle 3. Come già detto, molta attenzione è stata data alla questione sicurezza. Per l'occasione sarà predisposta un'ordinanza comunale che vieta per i locali presenti nella piazza di somministrare nei plateatici bevante in contenitori o bicchieri in vetro dalle 19 alle 3. Ci sarà anche il divieto, sempre per i locali, di vendere per asporto bevande in contenitori in vetro. Sarà però possibile strappare la tradizionale bottiglia allo scoccare della mezzanotte. Non c'è alcun divieto, viene spiegato dalla polizia locale, per le persone di portarsi bevante in contenitori in vetro da casa. “L'attenzione sarà alta – ha spiegato l'assessore Stanchina – e ci affidiamo anche al buon senso delle persone”.

 

Ci sarà poi il divieto, come previsto dall'articolo 50 del regolamento di Polizia urbana, di usare o lanciare petardi in presenza di persone o animali. Sempre per garantire la sicurezza e l'ordine pubblico durante l'evento saranno presenti 3 pattuglie della polizia locale per il controllo degli spazi pubblici. In accordo con l'Apt, inoltre, ci saranno 15 steward di un istituto che fornisce servizi in vigilanza e che si coordineranno con le forze dell'ordine. "Visto gli importanti appuntamenti che avremo anche il prossimo anno - ha annunciato sempre l'assessore Roberto Stanchina - stiamo pensato di istituire una task force ad hoc per la sicurezza in città per coordinare al meglio le azioni".

 

Dal punto di vista viabilistico a partire dalle 19.30, sarà indetta sulla piazza la circolazione dei veicoli. La sosta sarà vietata sulla prima parte di via Belenzani, da piazza Duomo a via Orne, nonché su via Cavour.

 

L'evento di Capodanno nel complesso costerà circa 22 mila e 500 euro, di cui 18 mila euro comunali. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato