Contenuto sponsorizzato

Il lupo si avvicina alla scuola elementare, i forestali presidiano la zona

E' successo venerdì scorso. L'ispezione delle fotografie dei servizi veterinari ipotizza che l'animale sia affetto da una patologia che potrebbe corrispondere alla rogna sarcoptica. La Provincia: "Chiesto di usare i proiettili in gomma per tenere lontano il branco"

Di Luca Andreazza - 16 dicembre 2017 - 20:20

CANAZEI. Un lupo è stato avvistato a soli 200 metri dalle scuole elementari di Canazei, mentre i bambini si trovavano in cortile per la ricreazione

 

E'successo nella mattinata di venerdì 15 dicembre. I forestali sono già stati allertati e sono impegnati nel presidiare e controllare la zona.

 

Nel frattempo il governatore Ugo Rossi e l'assessore Michele Dallapiccola hanno inviato una richiesta al Ministero per poter intervenire con proiettili di gomma per dissuadere il branco dalla frequentazione del paese.

 

La Provincia è quindi in attesa di indicazioni da parte del Ministero e di Ispra su come procedere con l'animale. 

 

L'ispezione delle fotografie da parte dei servizi veterinari ipotizza che l'animale avvistato sia affetto da una patologia che potrebbe corrispondere alla rogna sarcoptica, malattia tipica del camoscio in quella zona e trasmissibile anche ai canidi.


 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

02 marzo - 19:40

C'è la firma sul nuovo Dpcm, il primo del premier Draghi, che entra in vigore dal 7 marzo al 6 aprile, Pasqua inclusa. Un'altra novità riguarda cinema e teatri. "Dal 27 marzo sarà possibile con una prenotazione online, tornare a frequentare i luoghi della cultura"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato