Contenuto sponsorizzato

La nuvola del benessere è atterrata a Qc Terme Dolomiti e la madrina è Filippa Lagerbäck

Nel giardino termale del centro benessere in Val di Fassa, la nuvola è una camera con vista affacciata sulla natura della Val di Fassa. Design pulito e minimale che combina leggerezza e modernità. Madrina dell'evento e custode della prima notte è la svedese, volto Tv in Italia da 17 anni

Di Nereo Pederzolli - 01 novembre 2017 - 18:35

POZZA DI FASSA. Lassù, in una nuvola. Ma non è in cielo. E’ tra le fascinose vette delle Dolomiti di Fassa. Dove l’alone soffuso di un coccoloso turbinìo nebuloso garantisce memorabile relax. Un progetto tra benessere e innovazione. O viceversa. Unico scopo: appagare i sensi. In tutti, specialmente nella curiosità.

 

Nuvola del Benessere non è e non vuol essere solo occasione di relax, di svago all’insegna della miglior vivibilità. Nuvola è pure installazione artistica, voluta da QC Terme Dolomiti, in sinergia con Trentino Marketing e specialmente con la valle leader delle montagne attorno la Regina, la Marmolada: la Val di Fassa.

 

Un modo nuovo di coniugare turismo e habitat. Senza rimanere…sulle nuvole. Ma garantendo esclusività e fascinoso soggiorno. Anzitutto dormendo nel tenero abbraccio del cielo dolomitico, le vette a protezione, le foreste a garanzia della più autentica naturalità.

 

Lo hanno ribadito all’anteprima, il via nella Notte di Halloween (ma lo scherzetto non è voluto…) presentando il progetto tramite la madrina d’eccezione, Filippa Lagerback, altrettanto affascinante personaggio legato all’evoluzione del tempo (che fa).

 

E subito sono stati sperticati elogi a quanti hanno pensato bene di spostare tra le nuvole i momenti più singolari di una godibile vacanza dolomitica. Due sognatori, Mao Fusina e Alessandro Bolis, con il determinante contributo di Roberto Duclos, più artista che artigiano, perfetto nel materializzare sogno con realtà, incanto con materia.

 

La sida è semplice: dormire avvolti in una nuvola, per vivere la vacanza in maniera totalmente ecosostenibile.

 

Così la 'prima notte' – quella che non si dimentica mai – è stata dedicata a Filippa Lagerback, proprio perché fervente ecologista oltre che confortante personaggio televisivo. Una note in una 'camera con vista', essenziale nel design, assolutamente lineare, pulito, in grado di coniugare leggerezza e modernità, grazie all’oculata scelta dei materiali, tra le trasparenze del cristallo, la robustezza del legno e l’inconsueto alone magico di una luminosa nuvola.

 

Anteprima tra suggestioni ambientali e sfiziosità enogastronomiche. Buffet assolutamente in bianco, estetica ed etica montanara, formaggi e 'forme del latte' che richiamavano appunto le nuvole. Con le leggiadre bollicine di Casa Lunelli, lo spumante classico Ferrari, il Maximum Brut, un Trento decisamente Doc, proprio come l’originalità del 'Progetto Nuvola'.

 

Evento attrattivo e che tutto novembre sarà on-line, richiedendo la disponibilità – gratuita – di dormire nella Nuvola. Basterà seguire le specifiche indicazioni del sito dedicato a lanuvoladelbenessere.com.

 

Non solo. Sempre fino al 30 di questo mese, sarà possibile partecipare al singolare concorso fotografico dedicato alla ‘Mia Nuvola’, per fissare istantanee, segni o parole che ricordino le nuvole, per aggiudicarsi premi e soggiorni. Nella Nuvola. Ma di questo anche noi de ilDolomiti.it ne riparleremo. Con ulteriori sorprendenti piacevolezze.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 15:18

Se l'Rt è inferiore a 1 ma il rischio calcolato sui 21 indicatori risulta essere ''Alto'' si entra comunque in arancione, come questa settimana dovrebbe essere successo a tre regioni: Lombardia, Piemonte e Marche. Queste vanno ad aggiungersi alle confermate Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Toscana, Provincia autonoma di Trento e Umbria. Potrebbe esserci la prima regione bianca mentre una diventa rossa

26 febbraio - 12:36

Continua a correre il contagio da Coronavirus in Alto Adige. Sono 350 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore. Ancora pesante il bilancio dei decessi. Con gli ultimi 7 il numero di vittime in questa seconda fase sale a 730

26 febbraio - 12:16

Gli agenti hanno verificato che i giovani non indossavano la mascherina e non rispettavano le distanze

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato