Contenuto sponsorizzato

Aggressione in Santa Maria, i carabinieri fermano e denunciano una persona. Indagini in corso

Sabato sera una turista è stato preso a bottigliate in Santa Maria Maggiore. Una persona è stata fermata e poi anche denunciata per ever fornito alle forze dell'ordine dei dati sbagliati

Pubblicato il - 05 marzo 2018 - 16:26

TRENTO. E' stata bloccata e denunciata in stato di libertà una persona durante il parapiglia e l'aggressione che sono avvenuti in zona piazza Santa Maria Maggiore sabato sera.

 

Intorno alle 19 un uomo era uscito dal bar ed era andato a prendere le sigarette in un distributore lì accanto. In un attimo è stato aggredito da un gruppo di nordafricani che poi si è dato alla fuga.

 

I Carabinieri di Trento sono prontamente intervenuti ed hanno bloccato ed identificato una persona in fuga, sulla cui partecipazione all’evento allo stato sussistono indagini.

 

Il soggetto è stato comunque fermato, identificato e deferito in stato di libertà perché ha fornito false generalità ai militari, i quali sono risaliti alla compiuta identificazione solo attraverso gli approfonditi accertamenti presso la Caserma di via Barbacovi.

 

L'uomo ha opposto una forte e decisa resistenza agli operanti in tutte le fasi dell’operazione, non arrecando peraltro lesioni ai militari. Sull’evento le indagini sono in corso a cura dei carabinieri di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 aprile - 20:00

La Pat ha consegnato ai supermercati 150mila mascherine che saranno distribuite ai clienti prima di entrare. Fugatti: “A breve scatterà l’obbligo di indossarle all’interno dei negozi, non sono usa e getta possono essere riutilizzate”. Via libera anche per le domande del “bonus alimentare”

05 aprile - 19:03

L'aggiornamento di Provincia e Apss: 1.643 in isolamento domiciliare, 311 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 758 persone, 151 nelle case di cura e 15 in strutture intermedie. Sono 306 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 46 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 10 i guariti e 263 i guariti clinicamente

05 aprile - 19:22

In questi giorni stanno arrivando numerose segnalazioni circa la presenza di alcuni irriducibili che, in barba alle restrizioni, continuerebbero ad andare a sciare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato