Contenuto sponsorizzato

Aggressione in Santa Maria, i carabinieri fermano e denunciano una persona. Indagini in corso

Sabato sera una turista è stato preso a bottigliate in Santa Maria Maggiore. Una persona è stata fermata e poi anche denunciata per ever fornito alle forze dell'ordine dei dati sbagliati

Pubblicato il - 05 marzo 2018 - 16:26

TRENTO. E' stata bloccata e denunciata in stato di libertà una persona durante il parapiglia e l'aggressione che sono avvenuti in zona piazza Santa Maria Maggiore sabato sera.

 

Intorno alle 19 un uomo era uscito dal bar ed era andato a prendere le sigarette in un distributore lì accanto. In un attimo è stato aggredito da un gruppo di nordafricani che poi si è dato alla fuga.

 

I Carabinieri di Trento sono prontamente intervenuti ed hanno bloccato ed identificato una persona in fuga, sulla cui partecipazione all’evento allo stato sussistono indagini.

 

Il soggetto è stato comunque fermato, identificato e deferito in stato di libertà perché ha fornito false generalità ai militari, i quali sono risaliti alla compiuta identificazione solo attraverso gli approfonditi accertamenti presso la Caserma di via Barbacovi.

 

L'uomo ha opposto una forte e decisa resistenza agli operanti in tutte le fasi dell’operazione, non arrecando peraltro lesioni ai militari. Sull’evento le indagini sono in corso a cura dei carabinieri di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 dicembre - 13:59

Le precipitazioni che stanno colpendo il Trentino stanno portando forti nevicate anche a quote molto basse. In Val di Non e Sole nel fondo valle sono caduti circa 40-60 centimetri. Ecco il dettaglio delle strade e del livello della neve in provincia

05 dicembre - 12:20

Lo sfogo di una mamma trentina che, dopo aver rispettato tutte le direttive e le regole durante il periodo di quarantena, ora si sente presa in giro. "Credevo nell’Apss e nella Provincia, ma sono stata una povera cretina. Questa mattina i carabinieri mi volevano fare una multa da 450 euro perché risultavo essere ancora positiva, quando ho ricevuto il tampone negativo una settimana fa e sono tornata al lavoro da giorni"

05 dicembre - 11:09

Il maltempo che si sta abbattendo sull'Alto Adige nelle ultime ore sta creando numerosi disagi. Si registrano problemi in A22 verso il Brennero per i mezzi pesanti, ma su tutto il territorio sono attivi i vigili del fuoco volontari e permanenti per auto bloccate, allagamenti e alberi schiantati a terra per il peso della neve. Oggi è "allerta rossa" e nelle prossime ore si attende un peggioramento della situazione metereologica 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato