Contenuto sponsorizzato

Arco, per completare la passeggiata che porta al castello arriva anche l'elicottero

La struttura riaprirà i battenti al pubblico l’1 marzo, pronta ad accogliere nuovi turisti 

Di Francesca Piras (Liceo Cardarelli Tarquinia) e Andrea Della Sala (Liceo Prati Trento) - 21 febbraio 2018 - 20:22

ARCO. Ci sono voluti solo quattro giorni per completare l’opera di ripavimentazione del castello di Arco, lavoro portato a termine grazie all’ausilio di un elicottero, che ha trasportato i materiali necessari per la buona riuscita del lavoro di ristrutturazione.

 

 

L’impiego di un sistema di pavimentazione con ghiaia a vista ha permesso infatti di rispettare le richieste della sovrintendenza, garantendo le funzionalità e resistenza del calcestruzzo, e al tempo stesso un aspetto estremamente naturale.

Precedentemente ricoperto di ghiaia, il tratto appena ripavimentato copre una superficie di 600 m2, per una lunghezza totale di circa 200 metri e uno spessore di 10 cm.

Il Castello, importante rocca situata a precipizio su uno scoglio roccioso, storicamente attestato dal XII secolo e nei secoli abitazione di famiglie nobili della zona (si ricordano le occupazioni dei D’Arco e della Serenissima), riaprirà i battenti al pubblico l’1 marzo, pronto ad accogliere nuovi turisti pronti a vivere una singolare esperienza nell’antica roccaforte.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 luglio - 19:27

Dopo la boutade di Sgarbi che aveva definito il planetario “tre palle su un prato” ecco la mossa del Muse che incassa già alcuni endorsement importanti come quello dell’astronauta Samantha Cristoforetti: “Evento importante per la città di Trento e non solo”. Lanzinger: “Un unicum per tecnologia e innovazione”

21 luglio - 12:18

La storia della squadra di calcio che è diventata un esempio di inclusione e dialogo interculturale vista attraverso gli occhi di Youness Et-tahiri che per un anno ha giocato con il team di Trento e che adesso sta per trasferirsi in un altro club, ma che fa sapere: “Questo è solo un arrivederci”

21 luglio - 19:00

Il consigliere dei Verdi non ha votato il Prg ed è uscito dall'aula puntando il dito contro la maggioranza che ha accettato l'emendamento arrivato dai banchi della minoranza. "In una fase di cambiamenti climatici enormi, dove lo zero termico si alza sempre più e noi insistiamo con le politiche turistiche legate allo sci in luoghi che fra 10/15 anni non avranno più le condizioni per avere la neve"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato