Contenuto sponsorizzato

Arriva Salvini, sfondate le vetrine della Cooperazione a sassate

I vetri della sala dove il leader della Lega terrà il suo intervento sono stati presi di mira questa notte. Per questa sera annunciata la protesta del Centro sociale Bruno. Rossi e Dorigatti condannano i vandalismi

Foto e Video: ildolomiti.it
Di gf, db - 15 marzo 2018 - 08:53

TRENTO. Tensione alta in città per l'arrivo questa sera del segretario della Lega Matteo Salvini. Nella notte sono state prese di mira le vetrate dell'entrata alla sala della Cooperazione Trentina dove questa sera il leader leghista terrà il proprio intervento.

Colpite con dei sassi le vetrine della Cooperazione

Sia la porta che le pareti dell'entrata sono stati colpiti con dei grossi sassi riuscendo, in alcuni casi, a sfondare i vetri.

Matteo Salvini sarà a Trento per ringraziare gli elettori del risultato elettorale ottenuto lo scorso 4 marzo e per lanciare la campagna elettorale in vista delle provinciale che si terranno in ottobre.

 

 

Che la situazione non fosse per nulla tranquilla lo si era già capito ieri con l'annuncio da parte del Centro sociale Bruno di un presidio in piazza Pasi in sostegno della resistenza curda e poi un corteo verso la sala della Cooperazione Trentina “per contestare la presenza del leader xenofobo Matteo Salvini".

 

"Dopo i vandalismi contro il Palazzo di Giustizia di Trento, nella notte - commenta il presidente della Provincia Ugo Rossi - si è verificato un nuovo grave atto vandalico ai danni della sede della Cooperazione trentina. Se le verifiche delle forze dell’ordine confermeranno la natura di questo gesto, esprimiamo subito la nostra ferma condanna".

 

"Non si può non pensare al fatto che la sala della Cooperazione stasera ospiterà un comizio del leader di un partito politico che ha tutto il diritto di svolgere il proprio incontro con gli elettori in modo democratico. Lanciamo, quindi, un appello ad abbassare i toni, ricordando come l’unica strada per risolvere pacificamente le tensioni, che inevitabilmente si creano in una società aperta e dinamica, sia quella del dialogo e del confronto civile, come questa terra ha sempre saputo fare".

 

"Ancora la mano di ignoti che cerca visibilità con un atto di offesa, un’altra “spaccata” a Trento - scrive invece il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti -  questa volta ai danni della sede della Cooperazione. C’è chi soffia sul fuoco della contrapposizione violenta, che nega il rispetto delle diverse posizioni e opinioni politiche, sale della democrazia".

 

"Non intendo far mancare in nessuna di queste occasioni un chiaro attestato di condanna e una netta presa di distanza. A nome di tutto il Consiglio provinciale esprimo poi piena solidarietà alla Cooperazione Trentina".

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 settembre - 19:58

E' diventata un simbolo la canzone dell'Istituto comprensivo Trento 6 della Vela (contro il quale l'assessore Bisesti aveva annunciato approfondimenti) che parla di accoglienza, di rispetto, di amicizia di un parco giochi che non è di nessuno ma è di tutti e oggi è stata presentata all'inaugurazione dell'anno scolastico a 10 anni dal terremoto

16 settembre - 16:08

La deputata era stata al centro di numerose polemiche per aver votato la fiducia al Governo Conte. Il Patt, assieme all'Svp, aveva deciso per un'astensione benevola in attesa di capire l'intervento del Governo nei confronti delle autonomie

16 settembre - 18:16
L'incidente è successo intorno alle 14.15 sulla Marmolada, la persona è rimasta poi incagliata in un canalone a Punta Penia. Immediato l'allarme e sul posto si è portato il soccorso alpino. Difficile l'intervento della macchina dei soccorsi
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato