Contenuto sponsorizzato

Aveva in tasca un pezzo di fumo, il cane lo punta e lui lo consegna ai finanzieri. Controlli nei parchi della città

I militari della finanza, grazie alle unità cinofile, hanno trovato sotto terra dell'hashish in Piazza Dante e della marijuana al Parco San Marco

Pubblicato il - 10 gennaio 2018 - 16:53

TRENTO. Piazza Dante, Parco Santa Chiara e Parco San Marco. Lunedì la guardia di finanza ha operato una serie di controlli, con unità cinofile al seguito, nei principali parchi cittadini andando a trovare una serie di "pezzi" di hashish nascosta sotto terra e un ventina di grammi di marijuana che erano occultati sotto dei cespugli. E' stato anche fermato un giovane di nazionalità italiana che in tasca aveva un pezzo di hashish.

 

I militari del reparto di Trento hanno operato i controlli nell'ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione e alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti. Nel dettaglio, i finanzieri, impegnati sul campo con i cani antidroga, hanno rinvenuto in Piazza Dante, ben nascosto sotto terra, un involucro di cellophane contenente circa 52 grammi di hashish suddiviso in vari pezzi.

 

 

Poi si sono spostati nel Parco Santa Chiara dove hanno fermato un soggetto di cittadinanza italiana che, vistosi puntato dal cane antidroga, ha mostrato spontaneamente un pezzo di hashish di 0,4 grammi che teneva nella tasca sinistra dei pantaloni. Lo stesso è stato, quindi, segnalato amministrativamente al Commissariato del Governo di Trento.

L'ultimo controllo è stato fatto nel Parco San Marco. Anche in questo caso decisivi sono stati i cani che hanno trovato sotto alcuni cespugli 5 involucri di cellophane contenenti marijuana.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 12:19

Stagione invernale a rischio, con il nuovo Dpcm il Governo ha disposto la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici che potranno essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e di interesse nazionale. Gli sciatori amatoriali dovranno sperare in un eventuale via libera del Comitato tecnico-scientifico

25 ottobre - 12:09

La consigliera ha avuto i primi sintomi nei giorni scorsi. Ora si sottoporrà al tampone molecolare, lo stesso faranno anche il consigliere Ghezzi e l'assessore Spinelli 

25 ottobre - 11:57

In Provincia di Bolzano non si fermano i contagi, nell’ultima settimana sono stati registrati 1.615 casi (339 solo quelli delle ultime 24 ore). Altre 14 persone hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 12.3%, 2.753 quelli analizzati dall’azienda sanitaria

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato