Contenuto sponsorizzato

Bloccati a 2 mila metri dal maltempo e dalle frane. Famiglia portata in salvo dal Soccorso alpino trentino

Un padre con due figli sono rimasti bloccati  in zona Lago Fedaia a una quota di circa 2 mila metri. Dopo aver passato la notte al Rifugio Fedaia, non sono riusciti a rientrare a valle a causa delle condizioni meteo e delle strade impraticabili 

Pubblicato il - 30 ottobre 2018 - 17:58

PASSO FEDAIA. Bloccati un'intera notte al rifugio Fedaia con sentieri impraticabili e strade franate o interrotte. Una famiglia composta da un padre e due bambini sono stati portarti in salvo dal Soccorso alpino trentino.

 

I tecnici dell'Area Operativa Settentrionale del Soccorso Alpino Trentino sono stati allertati alle 16:45 per prestare soccorso alla famiglia bloccata in zona Lago Fedaia a una quota di circa 2 mila metri che, dopo aver passato la notte al Rifugio Fedaia, non sono riusciti a rientrare a valle a causa delle condizioni meteo e delle strade.

 

Vista l'assenza di corrente elettrica nella zona e la difficoltà di comunicazione, oltre alla difficoltà per i soccorsi di raggiungere la località e visto il sopraggiungere della notte è stato richiesto l'intervento dell'elisoccorso. Le persone sono state recuperate incolumi e trasferite a Trento.

Il Soccorso Alpino Trentino è impegnato intensamente dalla giornata di ieri in molte zone del Trentino, oltre che per interventi specifici, anche a supporto dei Vigili del Fuoco e delle Organizzazioni di Protezione Civile

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 16:09

Fra i 2 positivi uno è minorenne, il numero dei pazienti ricoverati scende a 16, di cui 3 in rianimazione a Rovereto. Ben 1597 i tamponi effettuati

30 maggio - 16:11

Il presidente del Veneto accusa Atene dimenticandosi che al momento nemmeno il nostro Paese permette ai cittadini di circolare tra le regioni e dandosi, in realtà, anche una risposta da solo per quanto da loro deciso: ''Non mi risulta che la sanità della Grecia sia come quella dell'Italia: non accettiamo lezioni da quel Paese''

30 maggio - 16:08

Sono 2.168 le persone guarite dal Covid-19 (+ 18 rispetto a ieri). A queste si aggiungono 805 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 2.973 (+ 23 rispetto al giorno precedente)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato