Contenuto sponsorizzato

Bressanone, scontri tra tifosi alla fine dell'amichevole tra Bologna e Norimberga. Ecco il video

Sono dovute intervenire le Forze dell'ordine per riusciti a calmare la situazione. Diversi tifosi contusi. Una persona è stata portata al pronto soccorso 

Pubblicato il - 05 agosto 2018 - 12:36

BRESSANONE. Tafferugli, lancio di bottiglie, calci e tanto altro ieri dopo la partita amichevole che si è svolta a Bressanone.  E' l'ennesimo caso di scontri tra tifosi quello avvenuto nella giornata di ieri poco dopo la partita  Norimberga -Bologna.

 

Per le strade di Bressanone si è creata una vera a propria guerriglia che ha fatto intervenire immediatamente le forze dell'ordine per sedare gli animi.

 

 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che i tifosi tedeschi, anziché proseguire la propria strada in direzione del pullman abbiano deciso di cambiare direzione dopo che alcuni tifosi del Bologna, presenti in un locale, avevano iniziato con pesanti sfottò.

 

Nel corso degli scontri diversi tifosi sono rimasti leggermente feriti. Un tifoso bolognese è stato portato al pronto soccorso dopo essere stato colpito da una bottiglia rotta.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 16:35

Il massimo rappresentante della Lega in Trentino, colui che è presidente del partito di governo in provincia commenta sui social che con Ianeselli a sindaco di Trento la città è caduta in basso e poi sotterra il livello della discussione con questo commento rivolto a Rossella, una utente che si è azzardata a commentare quanto da lui postato

23 settembre - 16:29

Votato dal 79,46% degli abitanti di Primiero San Martino di Castrozza, Daniele Depaoli comincerà il suo secondo mandato potendo contare su una netta maggioranza in Consiglio comunale. Antonella Brunet di Prospettive future la candidata più votata

23 settembre - 15:52

Il Comune di San Michele all'Adige, fresco di fusione con Faedo, è stato uno dei paesi in cui si presentava una lista sola. Raggiunto il quorum, sarà Clelia Sandri a guidarlo. Quasi 500 i voti presi da Alessandro Ziglio, candidato più votato in paese. Tre i consiglieri della lista creata a Faedo a sostegno di Sandri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato