Contenuto sponsorizzato

Bressanone, scontri tra tifosi alla fine dell'amichevole tra Bologna e Norimberga. Ecco il video

Sono dovute intervenire le Forze dell'ordine per riusciti a calmare la situazione. Diversi tifosi contusi. Una persona è stata portata al pronto soccorso 

Pubblicato il - 05 agosto 2018 - 12:36

BRESSANONE. Tafferugli, lancio di bottiglie, calci e tanto altro ieri dopo la partita amichevole che si è svolta a Bressanone.  E' l'ennesimo caso di scontri tra tifosi quello avvenuto nella giornata di ieri poco dopo la partita  Norimberga -Bologna.

 

Per le strade di Bressanone si è creata una vera a propria guerriglia che ha fatto intervenire immediatamente le forze dell'ordine per sedare gli animi.

 

 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che i tifosi tedeschi, anziché proseguire la propria strada in direzione del pullman abbiano deciso di cambiare direzione dopo che alcuni tifosi del Bologna, presenti in un locale, avevano iniziato con pesanti sfottò.

 

Nel corso degli scontri diversi tifosi sono rimasti leggermente feriti. Un tifoso bolognese è stato portato al pronto soccorso dopo essere stato colpito da una bottiglia rotta.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 05:01

Il trascinarsi dell'epidemia da SarsCov-2 sta avendo effetti disastrosi sulla salute psichica. Numerosi studi confermano questo trend: isolamento, lutti, incertezze economiche sono solo alcuni degli aspetti presi in considerazione. Ermanno Arreghini, psichiatra e psicoterapeuta: "Attuare misure di protezione anche per i più fragili: senzatetto, disabili, pazienti psichiatrici"

16 gennaio - 08:26

Il Trentino è "Zona Gialla" e Fugatti ha firmato una nuova ordinanza. Bar e ristoranti potranno tenere aperto fino alle 18. Non si potranno varcare i confini provinciali 

16 gennaio - 07:51

La collega che si trovava con lui ha immediatamente dato l'allarme e quando sono arrivati i sanitari sul posto Lorenzo era in arresto cardiaco. Inutili purtroppo i tentativi di rianimazione 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato