Contenuto sponsorizzato

Bomba carta, petardi e bottigliate, scontri a Moena per Fiorentina-Venezia, un ferito

Un tifoso veneto è stato colpito alla testa da una bottiglia. Sul posto polizia e carabinieri, ma anche la Digos per sentire le testimonianze e visionare le immagini. Allerta massima per evitare un nuovo contatto terminata la partita amichevole

Pubblicato il - 21 luglio 2018 - 19:02

MOENA. Una bomba carta, petardi e bottigliate. Tantissima tensione a Moena per l'amichevole tra Fiorentina e Venezia. Il bilancio è di un ferito, un supporter lagunare colpito alla testa. 

 

Nonostante la pioggia e la partita, solo un'amichevole di preparazione in vista dei rispettivi campionati di serie A e B, una cinquantina di tifosi sono arrivati a contatto all'esterno del centro sportivo che ospita il ritiro della squadra toscana. 

 

La rivalità tra le due società è abbastanza nota e sono, ovviamente, diverse le versioni dei fatti.

 

I tifosi toscani spiegano che i tafferugli sarebbero scoppiati a causa di qualche slogan offensivo dei veneziani, mentre i lagunari si difendono e dicono che i sostenitori viola avrebbero lanciato qualche petardo all'indirizzo dei supporter arancioneroverde.

 

Nei tafferugli un veneziano è stato ferito e medicato dai soccorsi, mentre polizia e carabinieri in tenuta anti-sommossa si sono preoccupati di dividere le tifoserie.

 

Attualmente tutto è rientrato, ma l'allerta resta massima per evitare che le tifoserie arrivino nuovamente a contatto dopo la fine dell'incontro.

 

Sul posto anche la Digos per raccogliere le testimonianze e visionare le immagini delle telecamere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

24 settembre - 18:12

Il giovane nigeriano ieri sera ne aveva già espulsi 21 ma da un secondo esame radiologico è risultato averne ancora è rimasto piantonato nel reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall'ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato