Contenuto sponsorizzato

Bomba carta, petardi e bottigliate, scontri a Moena per Fiorentina-Venezia, un ferito

Un tifoso veneto è stato colpito alla testa da una bottiglia. Sul posto polizia e carabinieri, ma anche la Digos per sentire le testimonianze e visionare le immagini. Allerta massima per evitare un nuovo contatto terminata la partita amichevole

Pubblicato il - 21 luglio 2018 - 19:02

MOENA. Una bomba carta, petardi e bottigliate. Tantissima tensione a Moena per l'amichevole tra Fiorentina e Venezia. Il bilancio è di un ferito, un supporter lagunare colpito alla testa. 

 

Nonostante la pioggia e la partita, solo un'amichevole di preparazione in vista dei rispettivi campionati di serie A e B, una cinquantina di tifosi sono arrivati a contatto all'esterno del centro sportivo che ospita il ritiro della squadra toscana. 

 

La rivalità tra le due società è abbastanza nota e sono, ovviamente, diverse le versioni dei fatti.

 

I tifosi toscani spiegano che i tafferugli sarebbero scoppiati a causa di qualche slogan offensivo dei veneziani, mentre i lagunari si difendono e dicono che i sostenitori viola avrebbero lanciato qualche petardo all'indirizzo dei supporter arancioneroverde.

 

Nei tafferugli un veneziano è stato ferito e medicato dai soccorsi, mentre polizia e carabinieri in tenuta anti-sommossa si sono preoccupati di dividere le tifoserie.

 

Attualmente tutto è rientrato, ma l'allerta resta massima per evitare che le tifoserie arrivino nuovamente a contatto dopo la fine dell'incontro.

 

Sul posto anche la Digos per raccogliere le testimonianze e visionare le immagini delle telecamere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 12:33

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Visite ambulatoriali e prelievi potranno subire qualche disservizio". Nel frattempo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un'assemblea sindacale per quanto riguarda le autonomie locali per venerdì 22 novembre dalle 9 alle 13 alla Sala della cooperazione in via Segantini a Trento

18 novembre - 12:38

Nel programma domenicale "Non è l'arena", condotto su La7 da Massimo Giletti, è andata in onda una discussione isterica sull'Alto Adige tra Vittorio Feltri e Michaela Biancofiore, decisamente poco utile alla causa della comprensione della realtà provinciale da parte del grande pubblico nazionale. Alla complessità si è preferita la cagnara, perché insulti e visi avvampati - conditi da gravi inesattezze storiche - fanno più audience

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato