Contenuto sponsorizzato

Catturata una giovane orsa in val Rendena. E' stata radiocollarata

L'operazione svolta per verificare se il plantigrado è responsabile dei danni che si sono verificati ad alcune malghe della zona. Sono 5 gli orsi in Trentino seguiti con il Gps

Pubblicato il - 13 agosto 2018 - 11:49

PORTE RENDENA. Nella notte tra sabato e domenica è stata catturata e radiocollarata una giovane orsa, probabilmente di due anni di età, sui versanti posti a sud della Val di San Valentino, in comune di Porte Rendena.

L'operazione è stata condotta dal personale del Servizio Foreste e fauna con il supporto dei veterinari dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, ed è stata portata a termine grazie all’utilizzo di una trappola a tubo.

 

Il monitoraggio intensivo sarà garantito dal GPS che è posizionato sul radiocollare.

 

Le attività di monitoraggio dell’orso attualmente condotte nella bassa val Rendena sono svolte per controllare gli esemplari più dannosi e/o confidenti. In questo caso specifico, è stato spiegato dai responsabili, nell'area si sono verificati diversi danni a malghe e il monitoraggio servirà per capire se la responsabilità sono da ricondursi proprio a quest'orsa radicollarata nel fine settimana.

 

Al momento sono cinque in Trentino gli orsi seguiti grazie a questa tecnologia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato