Contenuto sponsorizzato

Cercava di rubare un quintale di rame, arrestato dalla polizia

Si era introdotto all'interno del cantiere del nuovo ospedale di Bolzano. Il furto gli avrebbe fruttato 800 euro. Processato per direttissima, è stato condannato a 8 mesi di reclusione

Pubblicato il - 30 giugno 2018 - 10:19

BOLZANO. Davanti al giudice ha dovuto rispondere di furto aggravato di rame. Il giovane bolzanino, a poche ore dal fatto, ha dovuto subito affrontare il processo per direttissima. E' stato arrestato la scorsa notte dalla Squadra volanti della Questura altoatesina mentre rovistava nel cantiere del nuovo ospedale.

 

L'uomo, poco più che trentenne, si era infatti introdotto nel cantiere dopo aver tagliato la recinzione utilizzando una tenaglia. Una volta all'interno aveva cercato di rubare più di un quintale di cavi di rame

 

L'allarme è stato dato da una guardia giurata in servizio, intenta a pattugliare il perimetro del cantiere. L'agente aveva notato che una parte della recinzione era stata recisa e questo l'ha insospettito, tanto da avvertire la polizia. 

 

Gli operatori della Volante, giunti sul posto in pochi minuti, hanno approfittato della scarsa luminosità dell'area per avvicinarsi cautamente al punto segnalato dalla guardia giurata e per sorprendere il ladro impegnato nel trasporto della merce rubata.

 

Il giovane, conosciuto dalle Forze dell'Ordine per i molteplici precedenti per furto, ricettazione, possesso di armi e di oggetti atti allo scasso, colto sul fatto e incapace di giustificare la sua condotta, è stato portato in Questura in stato di arresto.

 

I cavi di rame sottratti, del peso lordo di centoventi chilogrammi, avrebbero fruttato al ladro circa 800 euro di profitto. L'autore del reato, già destinatario di misure di prevenzione e pluripregiudicato, è stato processato per direttissima poche ore dopo l'arresto e condannato ad una pena di 8 mesi di reclusione ed al pagamento di una multa pari a 200 euro.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato