Contenuto sponsorizzato

Donne richiedenti asilo cuoche provette, in 80 si presentano alla loro cena

Accolte in Trentino e provenienti da Nigeria, Costa d’Avorio, Pakistan, Georgia, Ucraina, Serbia e Colombia. Hanno frequentato un corso di aiuto cuoco

FOTO: Cinformi
Pubblicato il - 11 giugno 2018 - 12:58

TRENTO. Un'occasione per incontrare l'intera comunità ma anche per mostrare quello che con passione e costanza sono riuscite ad imparare. Sono state circa 80 le persone che hanno partecipato venerdì a Trento, presso l’Oratorio Sant’Antonio, alla cena comunitaria preparata da un gruppo di donne richiedenti protezione internazionale accolte sul territorio provinciale.

 

Una iniziativa promossa in collaborazione con la cooperativa Arcobaleno, Cinformi e Trentino Solidale.

 

Le nove donne richiedenti asilo protagoniste della serata hanno realizzato un vero e proprio menu completo dopo aver frequentato per alcune settimane un corso di aiuto cuoco. Il percorso formativo è stato tenuto da Riccardo Mosna

Donne migranti, 80 persone alla cena comunitaria a Trento

Dopo il successo - anche di pubblico – delle prime due edizioni del corso, quando si cimentarono due gruppi maschili di richiedenti asilo, stavolta protagonista è stato un gruppo di donne accolte in Trentino provenienti da Nigeria, Costa d’Avorio, Pakistan, Georgia, Ucraina, Serbia e Colombia.

 

Il corso ha insegnano alle richiedenti asilo a “stare in cucina” a 360 gradi: dall'uso degli utensili alla gestione degli alimenti, dalla logistica di un ambiente di lavoro fino, naturalmente, alla preparazione delle pietanze. L’iniziativa ha rappresentato una significativa esperienza formativa finalizzata ad un possibile inserimento nel mercato del lavoro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 12:33

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Visite ambulatoriali e prelievi potranno subire qualche disservizio". Nel frattempo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un'assemblea sindacale per quanto riguarda le autonomie locali per venerdì 22 novembre dalle 9 alle 13 alla Sala della cooperazione in via Segantini a Trento

18 novembre - 12:38

Nel programma domenicale "Non è l'arena", condotto su La7 da Massimo Giletti, è andata in onda una discussione isterica sull'Alto Adige tra Vittorio Feltri e Michaela Biancofiore, decisamente poco utile alla causa della comprensione della realtà provinciale da parte del grande pubblico nazionale. Alla complessità si è preferita la cagnara, perché insulti e visi avvampati - conditi da gravi inesattezze storiche - fanno più audience

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato