Contenuto sponsorizzato

Festa dell'Autonomia, il premio De Gasperi consegnato a Sofia Corradi, la 'mamma Erasmus'

Appuntamento in Sala Depero del Palazzo della Provincia domani 5 settembre alle 17. Sempre domani, Giornata della mobilità dell'Euregio che permetterà di viaggiare gratis nell'intero territorio dell'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino. E sabato porte aperte nei palazzi delle istituzioni

 

 

Pubblicato il - 04 settembre 2018 - 12:06

TRENTO. In occasione della Festa dell'Autonomia sarà conferito il premio internazionale Alcide De Gasperi alla 'mamma Erasmus', la pedagogista italiana che negli anni '80 si inventò il programma di 'esperienze universitarie all'estero' che poi nel 1987 l'Unione europea lanciò ufficialmente. La cerimonia domani alle 17 alla Sala Depero.

 

Sofia Corradi è nata a Roma nel 1934 e il 5 settembre - Giornata dell'Autonomia - è anche il suo compleanno. Oltre alle congratulazioni per il prestigioso riconoscimento sarà anche l'occasione per gli auguri. Di lei, e delle motivazioni che hanno fatto propendere per il conferimento del premio Ugo Rossi disse questo: "La professoressa Corradi ha speso le sue competenze e capacità nel dare un contributo rilevante alla costruzione di un’Europa che non alza muri e non chiude le frontiere ma che favorisce lo scambio di idee e la condivisione di valori attraverso la conoscenza e il confronto delle giovani generazioni, chiamate a dare linfa ad un’intuizione, quella di un’Europa unita, che da decenni garantisce pace e sviluppo equilibrato a tutto il continente”.

 

La data del 5 settembre per le celebrazioni dell'Autonomia è stata scelta per ricordare l'anniversario della firma, avvenuta nel 1946 a Parigi, dell'accordo De Gasperi-Gruber, rispettivamente presidente del consiglio e ministro degli esteri italiano e ministro degli esteri austriaco.

 

Sempre domani sarà anche la Giornata della mobilità dell'Euregio che permetterà, con l'abbonamento al trasporto pubblico locale e l’EuregioFamilyPass,  di viaggiare gratis nell'intero territorio dell'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino. Infine, sabato 8 settembre, dalle 10 alle 18, ci saranno le ormai tradizionali "porte aperte alla cittadinanza" delle sedi istituzionali della Provincia, in piazza Dante e del Consiglio provinciale, a Palazzo Trentini in via Manci a Trento. Un'occasione per vedere dall'interno non solo i luoghi che ospitano le attività istituzionali ma anche le opere d'arte che ne abbelliscono i locali.

 

La festività del 5 settembre di ogni anno è prevista dalla Legge provinciale 13 del 2008. Come recita l’articolo 1 della legge, la giornata dell'autonomia è stata istituita “...per celebrare la ricorrenza del riconoscimento alla comunità trentina dell'autonomia speciale e promuovere, nel rispetto del pluralismo culturale, lo studio e l'approfondimento storico-giuridico dell'autonomia trentina e delle istituzioni locali, nonché la conoscenza delle prerogative statutarie. Nella giornata dell'autonomia sono valorizzate le peculiarità culturali della comunità trentina, in particolare quelle delle minoranze linguistiche”.

 

Anche Palazzo Trentini, sede del Consiglio provinciale sarà aperta al pubblico. Potranno così essere ammirate le opere d'arte di questo gioiello dell'architettura e dell'arte del '700 trentino. Si potranno visitare le sale dell'Aurora, della Folgore, della Virtù e dell'Onore, di Zefiro e Flora, di Venere e Amore, dell'Innocenza e dell'Inganno, del Giudizio di Paride e gli affreschi e le tele di alcuni grandi artisti come Martino Teofilo Polacco, Carlo Henrici, Otto Marseus van Schriek, Giovan Battista Lampi e altre note firme dell'ambiente artistico veneziano e bassanese.

 

Alle ore 10 di sabato mattina si terrà la visita guidata al palazzo che rimarrà comunque aperto al pubblico fino al pomeriggio. L'appuntamento è quindi per sabato 8 settembre a Palazzo Trentini via Manci 27 a Trento

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato