Contenuto sponsorizzato

Frontale tra due veicoli all'altezza della Nissan Rotalnord, quattro persone incastrate

E' successo a Cadino in direzione Salorno. I feriti sono stati liberati dalle lamiere con le pinze idrauliche. Sul posto due elicotteri

Pubblicato il - 24 luglio 2018 - 17:38

TRENTO. Grave incidente lungo la strada statale 12. E' successo poco dopo le 16 all'altezza della Nissan Rotalnord a Cadino, nel Comune di Faedo, in direzione Salorno.

 

Secondo le prime informazioni si è verificato un violento scontro tra due veicoli.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, due ambulanze e l'elicottero, i vigili del fuoco volontari di Faedo, i corpi di San Michele, Mezzolombardo e Salorno e le forze dell'ordine per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

Sono quattro le persone rimaste incastrate all'interno degli abitacoli. I pompieri, dopo aver messo in sicurezza l'area, sono intervenuti con le pinze idrauliche per liberare i feriti.

 

Il personale sanitario ha prestato le cure e stabilizzato i feriti, prima del trasporto in elicottero all'ospedale San Maurizio di Bolzano e al Santa Chiara di Trento.

 

La viabilità lungo l'asse Nord-Est è fortemente in difficoltà, si registrano code e rallentamenti, anche a causa del tragico incidente alla galleria di Martignano (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 17:33

I danni da masse nevose a causa della nebbia non sono ancora del tutto visibili, ma si teme che si siano verificati grossi danni. I geologi provinciale hanno riferito di frane in val Pusteria, val Badia, valle Isarco e Bassa Atesina

18 novembre - 16:31

Il personale di Veneto strada sta monitorando il territorio colpito da diversi smottamenti. Anche la frana di Schiucaz è seguito in tempo costante dopo gli smottamenti avvenuti nelle ultime ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato