Contenuto sponsorizzato

Furti di bici, portafogli, collane e danneggiamenti ad auto. Quattro persone denunciate dai Carabinieri

Individuata anche una cittadina rumena, 28enne senza fissa dimora, che  avvicinando un’anziana del paese e proponendosi per aiutarla a portare la spesa, le sfilava la collana d’oro

Pubblicato il - 17 agosto 2018 - 12:40

RIVA DEL GARDA. Furti di materiale da recupero, collanine, portafogli e bici. Sono stati giorni di lavoro intenso per i carabinieri di Riva del Garda nel corso dei servizi di prevenzione generale disposti e coordinati dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Trento.

 

Il primo controllo ha avuto come protagonista un 47enne marocchino residente in provincia di Verona che si era intrufolato nel Centro di Raccolta Materiali Comprensoriale di Dro. L'uomo stava asportando materiali di recupero per poi estrarne metalli da rivendere. L'intervento immediato delle forze dell'ordine hanno permesso di bloccare la persona, denunciarla e di riportare tutto il materiale al centro di raccolta.

 

Il secondo furto è avvenuto ad Arco, nei pressi del lido, dove un minorenne, 16 anni, di Riva del Garda, è stato sorpreso mentre stava rubando una mountain bike insieme a due persone che però sono riuscite a fuggire. Dopo gli accertamenti il giovane è stato riconsegnato ai genitori, mentre la bicicletta è stata restituita al legittimo proprietario, un turista olandese che non si era accorto di nulla.

 

Alla vigilia di ferragosto è stata la radiomobile di Riva del Garda a denunciare l’autore di un furto avvenuto a Gaggiolo di Dro, presso la parete zebrata, a danno di una vettura lì parcheggiata da un cittadino polacco. L’autore, un 28enne, residente presso il campo nomadi di Bolzano, con numerosi precedenti per furto, è stato denunciato. A suo carico anche il divieto di ritorno nel comune di Dro.

 

Ad Arco è stato individuato l’autore del furto di un portafogli custodito su di un furgone di un rivano parcheggiato in prossimità del centro città. L’autore è un 25enne abitante nel campo nomadi di Rovereto, anch’esso con numerosi precedenti specifici.

 

Sempre alla vigilia di ferragosto i Carabinieri di Pieve di Bono hanno individuato una cittadina rumena, 28enne senza fissa dimora, che una settimana prima, avvicinando un’anziana del paese e proponendosi per aiutarla a portare la spesa, le sfilava la collana d’oro. Sono in corso gli accertamenti per recuperare la refurtiva.

 

In totale sono 111 le persone controllate e 76 i veicoli. Proprio l’alto numero di controlli e l’attività svolta ha consentito sulle rive del lago si sia raggiunto l’obiettivo di un “ferragosto sereno”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 05:01

Vittoria De Felice era candidata in circoscrizione a Piedicastello ma in queste settimane è finita su giornali nazionali e locali esclusivamente per il suo corpo. Sono stati usati gli aggettivi più classici delle commediacce anni '80 e così è stata definita ''bombastica'', ''sexy candidata'', ''appariscente'', ''mozzafiato''. Lei ha atteso la fine del voto ed ecco cosa ha detto

25 settembre - 08:21

E' successo al Degasperi di Borgo Valsugana, l'azienda sanitaria ha comunicato l'esito positivo del test nelle scorse ore alla scuola e sono stati informati i genitori 

24 settembre - 18:26

Sabato 26 settembre il ritrovo è alle 16 in 27 punti del Trentino Alto Adige che corrispondono ad altrettanti ponti: dal ponte sulla Fersina di Trento a quello sul Rio di Tierno a Mori, dal ponte sul torrente Cismon a Fiera di Primiero a quello sul Talvera a Bolzano. Le iniziative della settimana dell'accoglienza proseguiranno fino al 4 ottobre 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato