Contenuto sponsorizzato

Ha problemi psichici e i cognati le svuotano il conto. Due anni di reclusione per una coppia

I due sfruttando i problemi della donna 60enne si sono fatti versare oltre 15mila euro sul conto. Ieri la condanna

Pubblicato il - 06 settembre 2018 - 08:32

DRO. Hanno approfittato del disagio psichico della cognata di 60 anni per sottrarle oltre 15 mila euro. E' successo nell'Alto Garda e a finire nei guai sono stati un uomo e una donna entrambi condannati a due anni di reclusione.

 

I fatti sono avvenuti tra il 2015 e il 2016. La coppia non si è limitata solamente a far leva sui problemi che aveva la donna ma per avere i soldi hanno giocato anche sull'amore nei confronti del marito scomparso da qualche anno.

 

Tutto è iniziato quando i parenti della donna si sono accorti che i suoi conti si stavano un po' alla volta svuotando e che gran parte denaro finiva, attraverso dei bonifici e ricariche di carte prepagate, ai cognati. Questi ultimi, davanti alla richiesta di spiegazioni, hanno detto che si trattava di investimenti. Ovviamente una simile spiegazione non è bastata ai parenti ed è stata fatta una denuncia. Le indagini hanno potuto appurare il reato è ieri è arrivata la condanna per la coppia con due anni di reclusione e 16 mila euro di risarcimento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 20:41

L'intervento della Pat si articola in due fasi. Critiche anche Uil e Nursing up: "Ci chiediamo dove siano finiti i finanziamenti economici aggiuntivi che la Provincia ha ricevuto in marzo e maggio dal governo di Roma per sanità e contrattazione, per non parlare poi dei 20 milioni già stanziati nelle finanziarie provinciali per il nuovo contratto del pubblico impiego 2019/2021 e poi soppressi"

25 maggio - 19:16

Ci sono 5.400 casi e 462 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 675 (315 letti da Apss e 360 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone a 0,15%

25 maggio - 18:12
I tamponi analizzati sono stati 675 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,15%, il dato più basso da inizio epidemia. Un positivo nelle ultime 24 ore. Il Trentino si porta complessivamente a 5.400 casi e 462 decessi da inizio emergenza coronavirus
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato