Contenuto sponsorizzato

I Nas sequestrano 4 chili di gelato: non è prodotto con pistacchio Dop

I pistacchi usati, pur essendo di Bronte, non avevano l'indicazione Dop come indicato invece nel cartellino della gelateria 

Pubblicato il - 17 giugno 2018 - 18:44

RIVA DEL GARDA. In bella vista c'era il gelato con il cartello “Pistacchio di Bronte Dop” ma purtroppo non era così. A finire nei guai è stata una gelateria di Riva del Garda il cui titolare è stato denunciato con l'accusa di frode in commercio.

 

Il pistacchio Dop per fregiarsi di questa certificazione deve superare dei controlli e dei disciplinari molto rigidi. Il prodotto che veniva venduto in gelateria, invece, pur essendo pistacchio di Bronte non aveva questa certificazione quindi l'indicazione “Dop” non sarebbe dovuta esserci.

 

La visita del Nas di Trento è avvenuta ad inizio giugno. Durante i controlli si è scoperto che la materia utilizzata per realizzare il gelato era stata fatta con pistacchi acquistati da una azienda siciliana ma che non aveva alcuna indicazione Dop come invece veniva indicato nel cartellino.

 

Da qui è scattato il sequestro del gelato, 4 chilogrammi e delle confezioni di materia che veniva usata per produrlo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

21 novembre - 19:46

Per colpa del maltempo una frana si è abbattuta sulla strada che collega le frazioni di Zoldo Alto e Forno di Zoldo (dove si trova la scuola). Per questo i bambini sono stati coinvolti in una singolare avventura: aggirare la colata di fango sopra una passerella sul torrente Maé

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato