Contenuto sponsorizzato

Il Dolomiti si allarga e guarda oltre confine grazie all'alleanza con il quotidiano Salto di Bolzano e il Dolomitenstadt di Lienz

Il nostro quotidiano per i suoi 18 mesi di vita dà il via a una collaborazione tripartita con due dei migliori quotidiani online di quel territorio che viene definito Euregio. Settimanalmente pubblicheremo articoli presi da quelle realtà a noi così vicine ma spesso ritenute lontane. Un modo per allargare gli orizzonti e dare un'informazione sempre più completa

Pubblicato il - 05 febbraio 2018 - 17:59

QUI TRENTO

 

"Tutti per uno, uno per tutti".

 

Da oggi il Dolomiti diventa ancora più forte e cresce ulteriormente andando ad abbracciare due realtà extra-provinciali una di Bolzano, Salto.bz e una di Lienz, il Dolomitenstadt.at. Due quotidiani online di grande qualità e levatura uno dell'Alto Adige l'altro del Tirolo austriaco con i quali proveremo ad allargare lo sguardo ulteriormente andando a raccontare, per primi, quell'Euregio che ad oggi, per la stragrande maggioranza della popolazione, resta solo una parola ad uso della politica mentre, in realtà, rappresenta territori e popoli sempre più connessi sul piano economico e sociale

 

Non citiamo, appositamente, il passato e la storia perché la nostra visione, al contrario, è tutta rivolta al futuro e all'Europa. Insomma le nostalgie e gli abiti tradizionali li lasciamo ad altri a noi interessa raccontare il presente con un occhio sempre rivolto al progresso. Ed è per questo che Trentino, Alto Adige e Tirolo rappresentano un luogo cruciale anche in chiave nazionale ed europea perché di confine e quindi al centro delle grandi questioni legate al tema dei migranti e del commerciodella ricerca e della scienza oltre che della cultura e dell'ambiente.

 

Il Dolomiti, quindi, per il suo 18esimo mese di vita si regala e vi regala la possibilità di informarsi e informarvi in maniera ancora più completa e ficcante. Un altro passo in avanti per la nostra testata che in un anno e mezzo, grazie alla vostra attenzione e partecipazione, ha già sforato i 27.000 "amici" su Facebook e i 20.000 utenti unici giornalieri sul sito, si è dotata di un Tg tutto suo e ogni giorno viene citata da testate locali e nazionali. Un grande grazie a tutti voi e sempre avanti, "tutti per uno e uno per tutti".    

 

Luca Pianesi (direttore de il Dolomiti)

 

QUI LIENZ

 

Un incontro dal sapore vagamente cospirativo, quello avvenuto qualche settimana fa nel bar di un albergo a Brunico con i miei due colleghi Christoph Franceschini e Ulrich Gutweniger di salto.bz. La neve che scendeva fuori, le nostre teste fumanti dentro, mentre lavoravamo ad un'idea che da tempo ci stuzzicava e che finalmente siamo riusciti a realizzare: creare una rete, letteralmente. In futuro, ci scambieremo articoli d'attualità due volte alla settimana.

 

Salto.bz e dolomitenstadt.at sono due media online di pari dimensioni che operano in quell'area chiamata Euregio, composta dalle dinamiche regioni Alto Adige, Tirolo e Trentino. L'Euregio nasconde un grande potenziale, soprattutto dal momento in cui il confine esistente è diventato storia passata: come il lupo e come il vento, non abbiamo bisogno di grandi gesta politiche per superare questi confini. Amiamo farlo spesso e volentieri. Cosa ci unisce? L'impegno volto ad un giornalismo di qualità e alla pluralità d'opinioni, l'entusiasmo nel raccontare delle storie e un grande spirito imprenditoriale alla base.

 

In pochi anni, sia salto.bz che dolomitenstadt.at sono riuscite a ritagliarsi uno spazio libero in un panorama mediatico in gran parte monopolizzato, restando al di fuori degli influssi di partiti e lobby politiche. Non siamo gli eredi digitali di grande aziende mediatiche, bensì pionieri di un nuovo modo di fare informazione su internet a livello locale e regionale. Il giornalismo autentico e serio ha un ruolo importante anche e soprattutto al tempo delle fake news e in una regione il cui fascino risiede nella varietà culturale, sociale e paesaggistica. Ne siamo fortemente convinti. Siamo felici di accogliere lettrici e lettori della comunità di Salto e del Dolomiti e ci auguriamo di farvi sentire a casa anche leggendo il dolomitenstadt.at.

 

 

 

Gerhard Pirkner (direttore del Dolomitenstat.at)

 

QUI BOLZANO

 

"Una finestra sui nostri vicini"

 

I miei due colleghi hanno già detto tutto sul nostro nuovo progetto. Sono felice di aggiungere due brevi riflessioni. Quella del campanile non è una malattia solo altoatesina. A volte, abbiamo l'impressione che il mondo finisca al confine nord o sud dell'Alto Adige. Questo nuovo progetto condiviso vuole essere l'antidoto omeopatico a questa patologia. Vogliamo aprire così la finestra al nostro vicino e far entrare un po' di aria fresca, che male non fa.

 

L'Euregio: un'astrazione che prende forma nei sermoni domenicali dei politici al di qua e al di là del Brennero, più che altro come bancomat per molti progetti appositamente tirati fuori dal cilindro. La collaborazione tra dolomitenstadt.at, ildolomiti.it e salto.bz dovrebbe rappresentare un pezzo d'Euregio. Cresciuto dal basso. Sono serviti solo due incontri brevi e informali per dimostrare che l'obiettivo comune è la lotta alle stesse problematiche politiche e mediatiche. Era pertanto ovvio unire le forze.

 

Cosa ne ricaviamo? Una rete composta da tre piattaforme online di informazione critica e indipendente. Ci auguriamo che voi, in qualità di lettrici e lettori di salto.bz, apprezzerete quest'iniziativa come allargamento degli orizzonti e valore aggiunto.

 

Christoph Franceschini (direttore di Salto.bz)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 19:41

Sono una quarantina i soci iscritti alla cooperativa Radio Taxi Trento che operano sul territorio provinciale. "La sicurezza negli anni è diminuita" ha spiegato il presidente Braccia. Al via, intanto, il "Taxi Rosa" per donne e minori che possono usare i mezzi nella fascia notturna con un buono sconto di 5 euro

19 novembre - 20:12

I contesti più critici sono rappresentati dalle frane verificatesi nel fondo valle e dalle valanghe in alta quota, la Pat: “Monitoriamo la situazione”. Rimane chiusa la strada statale 240, che collega Riva del Garda con Torbole, per la possibilità che altri massi si stacchino dal Monte Brione

19 novembre - 19:32
L'incidente è avvenuto intorno alle 17.45 nel centro abitato di Tiarno di Sopra, dove due vetture sono arrivate alla collisione. Dopo l'impatto i veicoli sono rimasti in mezzo alla strada a compromettere la viabilità. In azione ambulanze, vigili del fuoco di Tiarno di Sopra e forze dell'ordine
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato