Contenuto sponsorizzato

Incendio in un appartamento, proprietario intossicato e il cane morto

L'incendio è scoppiato ieri pomeriggio a Mezzocorona. Per un uomo un principio di intossicazione mentre il cane, purtroppo, è morto

Pubblicato il - 25 March 2018 - 10:04

MEZZOCORONA. I danni dell'incendio che si è sviluppato ieri in un appartamento a Mezzocorona sono ingenti. L'allarme è stato dato attorno alle 11 e le fiamme hanno avuto origine in cucina dove, secondo le prime ipotesi, sarebbe stata lasciata una pentola sul fornello.

Le fiamme hanno intaccato i mobili e la casa è stata riempita di fumo che ha creato i maggiori danni.

Incendio a Mezzocorona

Sul posto si sono portati immediatamente i vigili del fuoco volontari di Mezzocorona e di Mezzolombardo che sono riusciti a contenere e a spegnere le fiamme.

 

Il proprietario di casa ha avuto un principio di intossicazione mentre il cane, l'animale di compagnia dell'uomo che viveva solo, è purtroppo morto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 January - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

18 January - 08:06

La strada in questione è quella che da Nago porta a Doss Casina sul monte Altissimo. Questa strada, per ordinanza del sindaco, è chiusa al traffico proprio per non esporre gli automobilisti ai pericoli dati dalla neve e dal ghiaccio

17 January - 20:47

E' un momento difficile per gli apicoltori in val di Sole. Un orso non è ancora andato in letargo e quindi è in costante ricerca di cibo. Nel mirino le arnie di diversi apicoltori solandri. Sergio Zanella: "Dovrebbe trattarsi dell'esemplare che è stato immortalato cibarsi dai cassonetti dell'immondizia a Bolentina. Siamo preoccupati perché riesce a introdursi negli spazi nonostante i recinti e le protezioni" 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato