Contenuto sponsorizzato

Incendio sopra Tremosine, fumo visibile da Malcesine. Si teme il disastro di questo autunno

Le fiamme, ancora una volta, stanno interessando l'area sopra Vesio e sono molto vicine alle case. Sul posto i vigili del fuoco di Salò e Tremosine (AGGIORNAMENTI)

Pubblicato il - 16 agosto 2018 - 12:50

TREMOSINE. Bruciano ancora i boschi sopra Tremosine e ancora una volta la colonna di fumo che si alza fitta dal versante ovest del Lago di Garda è ben visibile anche da Malcesine e da buona parte dell'Alto Garda. Lo scorso autunno un devastante incendio aveva distrutto 500 ettari di boschi nel Parco Alto Garda e messo in pericolo case e persone.

 

 

Oggi la paura che quanto accaduto tra il 28 ottobre e il 4 novembre 2017 e ancora prima a gennaio 2017 possa ripetersi è tanta. Le fiamme sono partite dai boschi poco sopra l'abitato di Vesio grosso modo dove era successo questo autunno.

 

A bruciare una serie di alberi non troppo lontani dalle case. Sul gruppo Facebook Amici di Tremosine sono state postate le prime immagini di quanto sta accadendo ma, come detto il fumo è già adesso ben visibile anche da Malcesine e tutto l'Alto Garda si sta allertando per l'accaduto.

 

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Salò e i volontari di Tremosine che stanno combattendo con le fiamme ma il sottobosco secco e il fatto che l'area risulta essere piuttosto impervia rende le operazioni di spegnimento molto difficili.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato