Contenuto sponsorizzato

E' tornato a bruciare il bosco sopra a Tremosine. Nuovi focolai nella notte

Ieri sembrava che le fiamme fossero state domate completamente ma alcuni focolai hanno ricominciato a bruciare. Nei giorni scorsi il fuoco si era esteso fino a 40 ettari di bosco ma ora la zona colpita sembra molto più vasta

Pubblicato il - 19 agosto 2018 - 10:55

TREMOSINE. Sembrava che l'incendio divampato giovedì scorso nei boschi della zona di Vesio fosse stato definitivamente domato, grazie al lavoro ininterrotto dei corpi dei vigili del fuoco lombardi ma anche trentini, tra cui quelli dell'Alto Garda, ma nella notte alcuni focolai hanno ricominciato a bruciare.

 

Nei giorni scorsi l'estensione delle fiamme ha raggiunto un'ampiezza di 40 ettari di bosco ma ora l'area potrebbe colpita potrebbe essere ancora più vasta (Guarda le FOTO). Per arginare l'incendio sono intervenuti 4 Canadair e 2 elicotteri che pescavano acqua direttamente dal Garda per poi scaricarla sul bosco in fiamme e il corpo di Riva del Garda ha fornito, trasportato ed installato un bacino idrico portatile della capacità di 15mila litri da dove potesse attingere la benna dell'elicottero.

 

Dalla mattina di oggi nuove operazioni di spegnimento. Alcuni focolai hanno ricominciato la loro attività e saranno necessari altri interventi per mettere in sicurezza la zona e domare definitivamente l'incendio che impegna protezione civile e vigili del fuoco dallo scorso giovedì.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

01 dicembre - 13:30

La foto è stata pubblicata sul gruppo Facebook "S0S 47 Valsugana", il pericoloso episodio è avvenuto all'altezza di Cirè nelle scorse ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato