Contenuto sponsorizzato

Lite tra pacifista trentina e leghista siciliana. Ecco il VIDEO. Lo 'scontro' all'arrivo di Salvini a Catania

Botta e risposta tra le due donne ripreso in un video pubblicato da La Sicilia: "No ai profughi, no alla sporcizia". "Ma non era Salvini che diceva che tu puzzi?"

Di db - 04 giugno 2018 - 09:56

CATANIA. Com'era prevedibile, la visita di Salvini in Sicilia, a poche ore dalla sua investitura a ministro degli Interni, ha suscitato molte polemiche. Le sue parole sono state riportate sulle prime pagine di tutti i giornali nazionali: "Meno arrivi, più rimpatri".

 

Tra le cronache della giornata siciliana di Salvini si riportano anche le contestazioni che gruppi di pacifisti e di sinistra hanno inscenato all'arrivo del nuovo titolare degli Interni. E sputa il video, pubblicato da La Sicilia, di uno 'scontro' che ha dell'incredibile, il rovesciamento delle parti: una siciliana leghista che si arrabbia con una trentina pacifista.

Quest'ultima - forse a Catania in vacanza o residente nell'isola ma originaria del Trentino - affronta la sostenitrice della Lega dicendole, riferita ai profughi: "Sono esseri umani". E la risposta della sicula non si è fatta attendere: "Ma se ne stiano a casa loro. Perché la sporcizia...".

 

Un riferimento, quello alla sporcizia, che alla pacifista trentina ha subito fatto venire in mente quando la Lega affermava che sporchi lo fossero i meridionali tutti. "Salvini - ha infatti gridato alla siciliana la trentina - è Salvini che ha detto che tu puzzi!".

 

"Io sono trentina - ha aggiunto - e tu sei siciliana. E' Salvini che ha detto 'Forza Etna'". Frasi e argomentazioni 'politiche' che andavano di moda nel carroccio quando 'Prima il Nord', 'Prima la Padania'. Ora la Lega è nazionale. "Io - si è difesa la leghista siciliana - puzzo del sudore del mio lavoro e non sono la parassita di nessuno". 

 

Ma a dire il vero anche 'parassita' era un termine che spesso i leghisti utilizzavano per descrivere i 'terroni'. Il mondo si è proprio rovesciato: una siciliana della Lega che litiga con una trentina pacifista. Mentre Salvini stringeva mani, si faceva i selfie e prometteva che "saranno tutti rimpatriati". 

 

Mentre si consumava l'ennesima tragedia del mare: nell'Egeo morivano nove persone, di cui sei bambini, e vicino alla coste libiche si raccoglievano i cadaveri di 47 persone morte naufragate prima di sbarcare sulle coste siciliane. 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato