Contenuto sponsorizzato

Maria è stata colpita al volto e strangolata. E' la quinta donna uccisa nel 2018 in Alto Adige

L'autopsia non lascia dubbi. La 54enne trovata morta in appartamento a Brunico è stata colpita prima al volto e alla testa e poi strangolata. Proseguono le indagini dei carabinieri per trovare l'assassino

Pubblicato il - 30 dicembre 2018 - 12:45

BRUNICO. Maria Magdalena Oberhollenzer, la donna di 54 anni trovata morta nel suo appartamento di Brunico è stata colpita violentemente e uccisa. I terribili sospetti che già c'erano al momento del ritrovamento del corpo sono stati confermati dall'autopsia.

 

Nell'appartamento assieme a Maria, quindi, c'era anche un'altra persona. Le indagini continuano ad essere portate avanti ma sono pochi i particolari che trapelano dalla Procura. Quello che al momento si sa è che la donna è stata colpita sia al volto che alla nuca con un oggetto contundente o comunque con dei pugni violenti. La morte, però, sarebbe stata causata da uno strangolamento

 

Da questi elementi le indagini dei carabinieri continuano ad essere portate avanti in maniera meticolosa ricostruendo la vita della donna e la rete di amicizie e conoscenza che aveva. Nell'abitazione della vittima non sono stati ritrovati segni di infrazione. Da questo elemento, quindi, si presume che Maria conoscesse il suo assassino e che proprio lei avrebbe aperto la porta.

 

Quello di Maria Magdalena Oberhollenzer è il quinto omicidio nel 2018 in Alto Adige. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato