Contenuto sponsorizzato

Niente cronotachigrafo, la polizia stradale ferma autista di un pullman che stava portando degli studenti in gita

All'uomo è stata sospesa la patente ed è stato sanzionato con oltre 1600 euro di multa. Stava portato a Bolzano alcuni studenti dell'istituto Buonarroti-Pozzo

Pubblicato il - 24 gennaio 2018 - 19:22

TRENTO. Ritiro immediato e sospensione della patente, la decurtazione di 10 punti e una multa di 1698 euro, ridotti ad 849 euro se pagati entro cinque giorni. A questo ha dovuto far fronte l'autista di un pullman bloccato mentre stava portando degli studenti trentini in gita. Il motivo? Non aver inserito nell'apparecchio cronotachigrafo la prescritta carta del conducente per la registrazione dei tempi di guida e/o di riposo.

 

E' successo ieri nell'ambito dell'attività di controllo portata avanti dalla polizia Stradale di Trento in occasione dei viaggi d'istruzione e visite guidate per meglio accrescere i livelli di sicurezza del viaggio

 

Su richiesta della Direzione dell'Istituto Scolastico Tecnico Tecnologico "Michelangelo Buonarroti-Antonio Pozzo" di Trento, ieri mattina il personale della  Polizia Stradale, attorno alle 7,45, ha effettuato dei controlli al pullman che era in partenza per portare gli studenti da Trento a Bolzano a visitare quella Fiera Klimahouse.

 

I controlli hanno accertato che l'autista del pullman, appartenente ad una ditta di trasporti con sede in Cortaccia (BZ), era giunto a Trento, da Cortaccia, senza aver inserito nell'apparecchio cronotachigrafo la prescritta carta del conducente per la registrazione dei tempi di guida e/o di riposo.

 

Al conducente, quarantenne trentino, sono stati pertanto, immediatamente contestate le violazioni di cui all'art.179 commi 2 e 9, che prevedono la sanzione di 1.698 euro (ridotti ad 849 euro se pagati entro cinque giorni), la decurtazione di 10 punti sulla patente di guida ed il ritiro istantaneo di quest'ultima per la successiva trasmissione presso il locale Commissariato del Governo  per il contestuale provvedimento di sospensione (da 15 giorni a tre mesi).

 

La scolaresca ha poi potuto intraprendere il viaggio, verso la fiera di Bolzano, con il ritardo dovuto all'attesa dell'arrivo sul luogo di partenza del pullman di un altro autista appositamente inviato dalla ditta altoatesina proprietaria del mezzo, in sostituzione di quello originario.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato