Contenuto sponsorizzato

Passa il Giro, devastati gli addobbi delle rotonde: "Israele terrorista''. Volontari al lavoro nella notte per risistemare

E' successo sulla Destra Adige. La sindaca di Villa Lagarina: "Già nella notte siamo stati avvertiti e abbiamo rimesso tutto come prima. Anzi, meglio di prima". La protesta per la partenza del Giro d'Italia da Israele

Pubblicato il - 22 maggio 2018 - 09:52

ROVERETO. Nemmeno il Giro d'Italia si salva dalla furia iconoclasta degli anarchici roveretani. Come per gli alpini, anche per i ciclisti che oggi sfrecceranno sulla Destra Adige il benvenuto è stato condito con scritte e con sfregi. Gli addobbi sulle rotonde di Villa Lagarina e Aldeno sono stati distrutti

 

Le biciclette di colore rosa, i festioni, i fiori: tutti buttato all'aria, calpestato. Le scritte si scagliano contro Israele, prima tappa del Giro d'Italia in memoria di Gino Bartali, 'Giusto tra le Nazioni' insignito da poco - alla memoria - della cittadinanza israelinana.

 

"Immaginavamo che potesse succedere - spiega la sindaca di Villa Lagarina Romina Baroni - per questo abbiamo tenuto delle scorte di addobbi in vista di questa eventualità. Già questa notte, con il passa parola dei cittadini, i nostri volontari sono stati allertati e alle sette di questa mattina tutto è tornato come prima. Anzi, più bello ancora". 

 

Le biciclette rosa contornate di fiori, gli striscioni di benvenuto, tutto è stato rimesso al proprio posto, in attesa dei ciclisti che in mattinata passeranno per la corsa. "I nostri volontari non si fanno certo scoraggiare" - dice soddisfatta la sindaca.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 05:01

Piazza Dante tergiversa, approfondisce in attesa di chissà quale illuminazione. La legge è stata licenziata a luglio, il Tar ha accolto i ricorsi di diversi esercizi commerciali a inizio settembre, ma ancora si decide di non decidere

26 settembre - 20:28

La vetta della classifica resta saldamente in mano al Nordest con Bolzano che si conferma prima e Trento al terzo posto. Belluno, invece, si piazza al 32esimo posto, penalizzato quasi in tutte categorie. Brilla, però, con 5 punti su 5, nella categoria Sicurezza e Legalità: un risultato migliore anche rispetto ai due capoluoghi del Trentino - Alto Adige

26 settembre - 21:01
La via sterrata è molto stretta e il conducente della vettura ha accostato per cercare di far passare il furgone. Nella manovra però l'auto è finita nella scarpata. In azione vigili del fuoco di zona e carabinieri 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato