Contenuto sponsorizzato

Ragazza disabile di Chernobyl truffata e violentata. Arrestati una donna di Cles e il marito

 Una coppia di conviventi viveva a Castrocaro Terme. Lui si 71 anni mentre lei 59. Vittima della coppia senza scrupoli è una giovane ragazza di origini bielorusse, che dall’età di 10 anni, ogni estate era ospitata proprio da quelli che sarebbero poi diventati i suoi aguzzini, nell’ambito del progetto di accoglienza per bambini vittime delle radiazioni di Chernobyl

Pubblicato il - 09 marzo 2018 - 08:59

TRENTO. Derubata ma anche sfruttata e sottoposta a violenza sessuale. La vittima è una ragazza di 22 anni che da Chernobyl aveva deciso di venire in Italia nell’ambito del progetto di accoglienza dei bambini vittime delle radiazioni prodotte dalla centrale nucleare esplosa nel 1986.

 

Un modo per scappare da una terribile situazione che l'ha però fatta arrivare nel nostro Paese e finire in un vero e proprio inferno.

 

La giovane, infatti, è stata ospitata da una coppia di pensionati a Castrocaro Terme, lui 71 anni del luogo mentre lei, 59 anni, originaria di Cles.

Anni da incubo durante i quali la ragazza sarebbe stata violentata dal 71enne quando non c'era la moglie. Ma non solo. Nel 2014, infatti, ad appena 18 anni, la giovane è rimasta vittima di un incidente stradale in bicicletta qui in Italia che le ha causato una invalidità dell’80%.

 

A scopo di risarcimento aveva ottenuto oltre 2 milioni di euro ma la coppia si sarebbe pure appropriata di questi soldi che le erano stati riconosciuti per acquistare due immobili, uno a Castrocaro e uno a Cles oltre ad altri beni di lusso.

 

La ragazza sarebbe poi stata anche confinata in un monolocale inadatta per le suo condizioni fisiche.

Dopo anni da vero e proprio incubo, però, alla fine dello scorso anno la giovane è riuscita, grazie ad un biglietto che ha dato ad una assistente sociale, a denunciare la propria situazione. Da quel momento sono partite le indagini da parte delle forze dell'ordine che sono riusciti a liberarla dai suoi aguzzini, entrambi arrestati.

 

Ora dovranno rispondere dei reati di maltrattamento, truffa, circonvenzione di incapace e violenza sessuale. Tutti i beni della coppia sono stati posti sotto sequestro. Denunciata anche la figlia 24enne della coppia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

23 settembre - 16:12

L’esplosione si è verificata questa mattina in un supermercato a St.Jodok, sul versante austriaco del Brennero. Secondo la prima ricostruzione la causa dell’incidente sarebbe da ricondurre a degli operai che hanno inavvertitamente bucato un tubo del gas provocando la deflagrazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato