Contenuto sponsorizzato

Resta a terra dopo uno scontro di gioco, trasportato all'ospedale Santa Chiara

E' successo nel corso della partita di Promozione tra Albiano e Nago Torbole

Pubblicato il - 08 aprile 2018 - 19:19

ALBIANO. Partita sospesa per diversi minuti tra Albiano e Nago Torbole, gara valida per il campionato di Promozione.

 

Nel corso della ripresa Diagne Babou è rimasto a terra a seguito di uno scontro di gioco. 

 

Sul punteggio di 2-1 per gli ospiti e nella fase finale della partita, il centrocampista dell'Albiano, autore della rete per i padroni di casa, è saltato poco fuori l'area di rigore, quando nel contrasto aereo si è scontrato contro il gomito dell'avversario. A quel punto Diagne Babou è rimasto a terra e ha perso i sensi.

 

Immediato l'intervento dei soccorsi, i quali dopo aver prestato le prime cure del caso, hanno trasportato il giocatore all'ospedale Santa Chiara di Trento per ulteriori controlli e accertamenti. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 luglio - 19:55

Una sorta di sconto che lo Stato italiano fornisce a chi decide di soggiornare presso una struttura ricettiva italiana. Tra i trentini che hanno colto l'occasione anche Stefano Grassi: "In poco tempo arriva un codice che si dovrà poi mostrare all'albergatore per ottenere lo sconto"

04 luglio - 19:47

Il candidato sindaco è pronto a guastare la festa sia “alla coalizione arcobaleno” che alla “disaggregazione di destra”. Carli vuole plasmare una Trento sul modello delle grandi metropoli europee: “C’è bisogno di una leadership forte ed inclusiva, il Centrosinistra ha tenuto ferma la città per una generazione ora è tempo di riprendere in mano tutti i progetti rimasti incompiuti”

04 luglio - 13:26

Gli animalisti insorgono contro l’ordinanza di abbattimento: “JJ4 potrebbe essere accompagnata dai suoi cuccioli, Fugatti deponga subito i fucili, non accetteremo l’uccisione di un’altra orsa senza che siano state accertate le cause che hanno determinato lo scontro con le persone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato