Contenuto sponsorizzato

Ritrovato il sub scomparso nel 1992 nel Garda. Riconosciuto dalla muta

Si pensa possa trattarsi del 28enne  Rolf Majmsvem, sub di Norimberga, scomparso nelle acque del lago assieme ad un allievo 26 anni fa 

Foto archivio
Pubblicato il - 27 marzo 2018 - 14:05

RIVA DEL GARDA. Era stato dichiarato scomparso, assieme ad un amico, nel 1992 nelle acque del lago di Garda. Ora il suo corpo, a distanza di 26 anni, sarebbe stato ritrovato.

 

E' una macabra scoperta quella fatta dai volontari del Garda durante una esercitazione con il Rov. Dalle prime informazioni potrebbe trattarsi del corpo di un sub tedesco, Rolf Majmsvem, sub di Norimberga, che era scomparso nel 1992. Si tratta di un istruttore di 28 anni che assieme ad un allievo erano scomparsi nelle acque. Le prime ricerche avevano portato al recupero solamente del corpo, senza vita, dell'allievo mentre dell'istruttore non si era più saputo nulla.

 

Domenica nella zona davanti il porto di Tremosine è stato rinvenuto un cadavere di un sub, con tanto di muta e strumentazione, a circa 250 metri di profondità dal Nucleo Sommozzatori dei Volontari del Garda. Secondo le prime analisi l'identità del corpo ritrovato sarebbe proprio quella del sub tedesco.

 

La conferma definitiva la si potrà avere nel momento in cui i volontari del Garda, con l'aiuto dei vigili del fuoco permanenti di Trento, recupereranno i resti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato