Contenuto sponsorizzato

Scoppia una lite con la compagna, intervengono i carabinieri e gli trovano una pistola

L'intervento nella tarda serata di ieri. L'uomo è stato condotto agli arresti domiciliari

Pubblicato il - 25 settembre 2018 - 09:39

PERGINE. Nella tarda serata di ieri i carabinieri di Borgo Valsugana hanno tratto in arresto un uomo per detenzione illegale di arma da fuoco.

 

I militari sono stati contattati dalla compagna che si trovava in casa con l'uomo durante una lite. La richiesta di aiuto della donna ha fatto scattare immediatamente l'intervento di una pattuglia della stazione dei carabinieri di Pergine Valsugana, in quel momento la più vicina la quale, in pochi minuti, è riuscita a raggiungere l’abitazione e a placare gli animi.

 

I carabinieri si sono trovati davanti una donna molto spaventata e solo dopo un po' con la presenza delle forze dell'ordine è riuscita a calmarsi e a rispondere alle domande, lontano dal compagno, che le venivano poste per capire quello che stava accadendo. Ha iniziato a raccontare che l’uomo deteneva un’arma in casa, ed aveva paura che potesse farle del male.

 

A quel punto, l’uomo viene ascoltato dai militari di Pergine e, resosi conto della situazione, li ha condotti in una stanza dove, contenuta in una scatola, è stata rinvenuta una pistola, di cui l’uomo ha dato vaghe spiegazioni.

 

E' stato quindi portato in caserma, accertato il non possesso di un titolo per la detenzione di armi, ne di averla mai denunciata, è stato tratto in arresto e condotto poi ai domiciliari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 05:01

Il trascinarsi dell'epidemia da SarsCov-2 sta avendo effetti disastrosi sulla salute psichica. Numerosi studi confermano questo trend: isolamento, lutti, incertezze economiche sono solo alcuni degli aspetti presi in considerazione. Ermanno Arreghini, psichiatra e psicoterapeuta: "Attuare misure di protezione anche per i più fragili: senzatetto, disabili, pazienti psichiatrici"

16 gennaio - 09:45

Il presidente Arno Kompatscher e l'assessore alla Salute Thomas Widmann hanno espresso nella conferenza stampa di venerdì sera la loro sorpresa per la classificazione in zona rossa della provincia di Bolzano. Secondo i dati a disposizione dell'Azienda sanitaria non ci sarebbero le condizioni per questo tipo di colorazione. Per questo, mentre si cerca il dialogo con Roma, l'Alto Adige proseguirà con le attuali misure da zona gialla. Ecco l'ordinanza

16 gennaio - 09:15

Gli agenti si sono mimetizzati tra i clienti del supermercato che si trova in via Torre Vanga e sono poi riusciti, nel momento della consegna delle dosi e dei soldi a fermare il pusher 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato