Contenuto sponsorizzato

Sociologia occupata dagli anarchici, serrature e maniglie svitate, studenti allontanati da un'aula

E' la seconda occupazione nel giro di poche settimane. Il gruppo "Saperi Banditi" ancora in azione 

Pubblicato il - 30 maggio 2018 - 19:38

TRENTO. Il gruppo "Saperi Banditi", riconducibile all'area anarchica, sarebbe entrato ancora in azione e nuova occupazione questo pomeriggio a Sociologia.

 

Secondo le prime informazioni, il gruppo avrebbe occupato l'Aula 10

 

Dopo aver fatto uscire alcuni studenti all'interno della stanza, "Saperi Banditi", secondo indiscrezioni "armati" di trapano e cacciavitepistola di silicone e scotch, avrebbero svitato le serrature e tolto le maniglie delle porte.

 

E' la seconda occupazione nel giro di poche settimane. 

 

L'8 maggio scorso, sempre il gruppo "Saperi Banditi", aveva occupato la facoltà per manifestare il proprio dissenso nei confronti dell'Adunata degli Alpini tra discussioni e concerti per due giorni contro la guerra.

 

Successivamente, l'Aula Rostagno, spazio autogestito all'interno del dipartimento, era stata chiusa per decisione dei vertici dell'ateneo e del dipartimento "per la ripetuta presenza di persone estranee agli studenti".

 

Così oggi per rispondere a questa chiusura, "Saperi Banditi" si sono nuovamente introdotti all'interno di Sociologia per occupare un'altra aula.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 23:37

A livello provinciale l'affluenza alle urne si attesta a circa il 50% degli aventi diritto. Urne aperte anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15 per rinnovare i consigli comunali e indicare "Sì" o "No" al referendum

20 settembre - 20:58
L'allerta è scattata intorno alle 18 di questa sera, domenica 20 settembre, quando è stato trovato un pezzo di un cadavere. A lanciare l'allarme un pescatore che ha notato una sagoma affiorare dall'acqua. Avviate le indagini da parte della scientifica e dei carabinieri. In azione anche i vigili del fuoco
20 settembre - 20:29

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.318 i guariti da inizio emergenza e 568 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, domenica 20 settembre, si specifica che 20 sono sintomatici, compreso 1 minorenne, e 8 casi sono ascrivibili ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato