Contenuto sponsorizzato

Stop all'alcol in 8 parchi della città. Passa la delibera in Consiglio comunale

Il documento modifica il regolamento di polizia urbana per garantire maggiore sicurezza

Di gf - 14 febbraio 2018 - 09:37

TRENTO. E' stata approvata ieri sera in Consiglio comunale a Trento la delibera che prevede il divieto di consumare alcolici nei parchi cittadini. Un documento che è partito da una mozione presentata lo scorso anno dal Movimento 5 Stelle su proposta del consigliere Andrea Maschio. Successivamente si era preferito trattarla nella commissione dei capigruppo per una maggiore condivisione.

 

La discussione in commissione ha portato ad una condivisione a larga maggioranza del documento con la sottoscrizione dei consiglieri  Vittorio Bridi, Devid Moranduzzo, Salvatore Panetta, Massimo Ducati, Andrea Maschio, Andrea Merler, Eugenio Oliva, Paolo Serra, Alberto Pattini e Lucia Coppola.

 

Con l'approvazione di ieri sera  la delibera modifica il regolamento di polizia urbana, all'articolo 86, dove attualmente è previsto che nei parchi ci sia il divieto di consumare alcolici fino a 20 metri dalle aree attrezzate per bambini e delle aree sportive.

 

Ora l'approvazione della nuova delibera prevede il divieto di bere alcol su tutta l'area di 8 parchi e giardini: piazza Centa, piazza Cantore, giardini di San Marco, Predara, piazza Dante, piazza Venezia, Maso Ginocchio e parco Solzenicyn ex Santa Chiara.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 agosto - 17:04

Il totale complessivo resta quindi a 5.625 casi e 470 decessi da inizio epidemia. Scende anche il numero di pazienti ricoverati per Covid-19 in ospedale: attualmente sono 2 ma una persona deve ancora ricorrere alle cure della terapia intensiva

15 agosto - 17:52

L’impatto è stato estremamente violento tanto che per estrarre una persona dalle lamiere i vigili del fuoco sono dovuti intervenire con le pinze idrauliche. La galleria è stata chiusa al traffico per consentire ai soccorritori di muoversi in sicurezza

15 agosto - 16:52

E' successo nei boschi di Centa S. Nicolò. Un uomo è precipitato all'altezza di una cascata per finire nel torrente Centa dopo aver sbattuto sulle rocce e sui sassi. In azione i vigili del fuoco di zona, il soccorso alpino e l'elicottero

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato