Contenuto sponsorizzato

Stop all'alcol in 8 parchi della città. Passa la delibera in Consiglio comunale

Il documento modifica il regolamento di polizia urbana per garantire maggiore sicurezza

Di gf - 14 febbraio 2018 - 09:37

TRENTO. E' stata approvata ieri sera in Consiglio comunale a Trento la delibera che prevede il divieto di consumare alcolici nei parchi cittadini. Un documento che è partito da una mozione presentata lo scorso anno dal Movimento 5 Stelle su proposta del consigliere Andrea Maschio. Successivamente si era preferito trattarla nella commissione dei capigruppo per una maggiore condivisione.

 

La discussione in commissione ha portato ad una condivisione a larga maggioranza del documento con la sottoscrizione dei consiglieri  Vittorio Bridi, Devid Moranduzzo, Salvatore Panetta, Massimo Ducati, Andrea Maschio, Andrea Merler, Eugenio Oliva, Paolo Serra, Alberto Pattini e Lucia Coppola.

 

Con l'approvazione di ieri sera  la delibera modifica il regolamento di polizia urbana, all'articolo 86, dove attualmente è previsto che nei parchi ci sia il divieto di consumare alcolici fino a 20 metri dalle aree attrezzate per bambini e delle aree sportive.

 

Ora l'approvazione della nuova delibera prevede il divieto di bere alcol su tutta l'area di 8 parchi e giardini: piazza Centa, piazza Cantore, giardini di San Marco, Predara, piazza Dante, piazza Venezia, Maso Ginocchio e parco Solzenicyn ex Santa Chiara.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:34

Preoccupatissima la categoria per le conseguenze devastanti che si annunciano per il sistema agricolo provinciale. Tra le richieste che si valuti la possibilità di riconoscere sgravi contributivi e indennizzi alle aziende frutticole che hanno subito danni rilevanti tali da compromettere redditività e sopravvivenza, nonché si attino specifici contributi, come quelli già previsti per l’acquisto di reti anti insetto

18 settembre - 17:21

Mal sopportato da tempo l'ex sindaco di Firenze ha messo in sicurezza il partito (portandolo di nuovo al governo), ha atteso si formasse il governo (per non ridurre tutto a una questione ministeri e segretariati) e ha fatto quello che praticamente tutti, prima di lui, hanno fatto nel Pd: lasciarlo. La senatrice trentina: ''E una casa autenticamente europeista, popolare e liberale''

18 settembre - 17:17

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.30 lungo la strada statale 240 all'altezza di un incrocio poco prima dell'abitato di Bezzecca. Il ferito elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato