Contenuto sponsorizzato

No alcol, nei parchi della città i divieti sono operativi ma si continua a bere

Nei giorni scorsi sono stati installati i cartelli nei parchi con la scritta "No Alcol". Ora si dovrebbe far rispettare il divieto ma si continua a bere in tutte le ore del giorno e della notte 

Di Giuseppe Fin, Luca Andreazza - 07 April 2018 - 19:04

TRENTO. La delibera approvata dal consiglio comunale di Trento lo scorso 12 febbraio dovrebbe vietare il consumo di alcol in diversi  parchi cittadini. Il condizionale, però, è d'obbligo visto che in piazza Dante in molti continuano a farsi beffa del divieto continuano a bere a ogni ora del giorno e della notte. 

 

 

A nulla, almeno fino ad oggi, sembra funzionare della delibera approvata lo scorso 13 febbraio in consiglio comunale. Il dispositivo prevede il divieto in piazza Centa, piazza Cantore, giardini di San Marco, Predara, piazza Dante fino a arrivare a piazza Venezia, Maso Ginocchio e parco Solzenicyn ex Santa Chiara.

 

L'applicabilità delle sanzioni relative alla violazione del nuovo precetto, però, era stata rimandata all'installazione della segnaletica nei parchi interessati. Un concetto ribadito anche dopo la domanda d'attualità della Lega: solo da quel momento la polizia locale avrebbe assicurato gli interventi necessari per far rispettare il divieto.

 

Ora è ormai passata la Pasqua e nei giorni scorsi nei diversi parchi sono stati installati i nuovi cartelli con l'indicazione 'No Alcol'. In tutto sono circa 50 e sono andati a sostituire quelli che in passato imponevano il divieto solo fino a 20 metri dai giochi per bambini.

 

L'effetto, pero, purtroppo è pari a zero e nemmeno i controlli sembrano funzionare. Basta infatti passeggiare in piazza Dante per notare come il consumo di vino e birra continua indisturbato da parte di chi decide di stazionare sulle panchine che si trovano lungo il listone. Tutto a pochi passi, tra l'altro, dai giochi ormai sempre meno frequentati dalle famiglie, ma anche dal punto delle forze dell'ordine e delle sedi istituzionali del governo provinciale e regionale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 January - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

17 January - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 January - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato